Abruzzo: contributi per contrastare gli effetti della grave crisi economica da Covid-19

Aggiornamento termini per la presentazione delle domande: 07/08/2020

Oggetto
Aiuti temporanei di importo limitato alle imprese che si trovano di fronte a un’improvvisa carenza o addirittura indisponibilità di liquidità costituisce una soluzione adeguata, necessaria e mirata nelle attuali circostanze.
Procedura di selezione
Valutativa
Territorio di riferimento
Regione Abruzzo
Tempistica
Le domande possono essere presentate dalle ore 0:00 del 22/07/2020 e fino alle ore 24:00 del 07/08/2020
Soggetti proponenti  
Possono presentare domanda:

·         imprese localizzate nella Regione Abruzzo di tutti i settori economici ammessi dalla normativa europea, nonché i soggetti esercenti attività di lavoro autonomo, titolari di partita IVA, di cui al Testo Unico delle Imposte sui Redditi;

·         agenzie di viaggio, contrassegnate dal Codice Ateco 79.1 ed operanti sul territorio regionale.

 

Requisiti soggetti beneficiari:

·         i ricavi non devono essere superiori a 1 milione di euro nel periodo d’imposta precedente a quello in corso, o ai soggetti esercenti attività di lavoro autonomo con compensi  non superiori a 120.000,00 euro nel periodo d’imposta precedente a quello in corso;

·         l’ammontare dei ricavi o dei compensi relativi al mese di aprile 2020 deve essere diminuito di almeno un terzo rispetto a quello del mese di aprile 2019;

·         nel caso di attività già operanti alla data del mese di aprile 2019, l’importo del contributo spettante è calcolato esclusivamente sull’ammontare dei ricavi o dei compensi del medesimo mese di aprile 2019. Nel caso di attività avviata successivamente a tale data, l’importo del contributo spettante è calcolato sull’ammontare medio mensile dei ricavi o dei compensi dalla data di avvio dell’attività sino al mese di marzo 2020;

·         nel caso agenzie di viaggio, contrassegnate dal Codice Ateco 79.1 ed operanti sul territorio regionale, il contributo spetta a condizione che il volume d’affari relativo al mese di aprile 2020 sia inferiore di almeno il 33% rispetto a un dodicesimo del volume di affari dell’anno precedente.

 

Settori esclusi:

–          agricoltura

–          pesca

–          acquacoltura

Inoltre, non possono presentare domanda:

–           le attività di Bed and Breakfast prive di partita IVA

–          soggetti la cui attività risulti cessata alla data del 31/03/2020.

Tipo di agevolazione: contributo a fondo perduto

Intensità dell’agevolazione:il contributo è determinato applicando sull’ammontare dei ricavi o dei compensi di aprile 2019, o sull’ammontare medio mensile dei ricavi o dei compensi  le seguenti percentuali:

·         15% per le imprese e i lavoratori autonomi con ricavi o compensi fino a euro 120.000,00 nel periodo d’imposta precedente a quello in corso;

·         7,5% per le sole imprese con ricavi da euro 120.001,00 fino a euro 400.000,00 nel periodo d’imposta precedente a quello in corso;

·         5,5% per le sole imprese con ricavi superiori a euro 400.001,00 fino a euro 1.000.000,00 nel periodo d’imposta precedente a quello in corso.

Per le agenzie di viaggio contrassegnate dal Codice Ateco 79.1, ed operanti sul territorio regionale, il contributo spetta nella misura fissa di euro 3.000,00, sempre a condizione che il volume d’affari relativo al mese di aprile 2020 sia inferiore di almeno il 33% rispetto a un dodicesimo del volume di affari dell’anno precedente.

Importo minimo concedibile:

a. € 750,00 per le persone fisiche (lavoratori autonomi);

b. € 1.000,00 per i soggetti diversi dalle persone fisiche (imprese).

Cumulabilità:

E’ prevista la possibilità di cumulo con i regimi di aiuti previsti dal Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale epidemia di COVID-19, conformemente alle disposizioni di cui alle sezioni specifiche dello stesso.

Le misure temporanee di aiuto di cui al presente Avviso possono essere cumulate con gli aiuti previsti dal Regolamento de minimis, a condizione che il cumulo non comporti il superamento dell’intensità di aiuto o dell’importo di aiuto più elevati consentiti dalla pertinente disciplina europea di riferimento.

Regime di aiuto
Quadro temporaneo Aiuti di Stato COVID