Space Economy: Contributi a Fondo perduto

Tempistica: Il decreto è in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale. Le domande potranno essere presentate a partire dal 15 ottobre 2019
Procedura di selezione: valutativa

Territorio di riferimento: Territorio Nazionale

Sono finanziabili i progetti che prevedono la realizzazione di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale, strettamente connesse tra di loro in relazione all’obiettivo previsto  del Programma Mirror GovSatCom, finalizzate alla realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento di prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento di prodotti, processi, o servizi esistenti. Ai fini dell’ammissibilità alle agevolazioni i progetti di ricerca e sviluppo devono:

a) essere funzionali alla realizzazione e coerenti con gli obiettivi del “Programma Mirror GovSatCom”;
b) essere realizzati, nell’ambito di una o più unità locali ubicate nei territori delle Regioni e delle Province autonome sottoscrittrici del Protocollo d’intesa per l’attuazione del Programma Mirror GovSatCom;
c) qualora presentati congiuntamente da più soggetti, prevedere che ciascun proponente sostenga almeno il 10% dei costi complessivi ammissibili, se di grande dimensione, e almeno il 5% in tutti gli altri casi;
g) rispettare le eventuali ulteriori condizioni previste dall’Accordo di innovazione per la Space Economy.

Oggetto: Sostenere, attraverso la realizzazione di uno o più progetti, interventi di rilevante impatto tecnologiche riguardanti tecnologie e servizi a valore aggiunto di comunicazione satellitare.

Tipologia di agevolazione: contributo a fondo perduto
Intensità dell’agevolazione:
• 35% delle spese ammissibili per le imprese di grande dimensione e per gli Organismi di ricerca;
• 45% delle spese ammissibili per le imprese di media dimensione;
• 55% delle spese ammissibili per le imprese di piccola dimensione.

Regime di aiuto: Regolamento in esenzione