CCIAA Crotone: bando voucher digitali I4.0

Oggetto
Promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle Micro, Piccole e Medie Imprese di tutti i settori economici attraverso il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione, anche finalizzate ad approcci green oriented del tessuto produttivo.
Procedura di selezione
Valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda.
Territorio di riferimento
Regione Calabria – CCIAA Crotone
Tempistica
Le domande possono essere presentate dalle ore 8:00 del 31/07/2020 alle ore 21:00 del 30/09/2020.
Soggetti proponenti  
Possono presentare domanda le micro, piccole e medie imprese con sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Crotone e che siano in regola con il pagamento del diritto annuale. Ovvero l’impresa che:

• ha pagato il diritto annuale annualità 2019 ed anni precedenti (2017-2018);

• ha pagato eventuali ruoli o atti di accertamento già emessi, a partire dal diritto annuale 2009, fermo restando eventuali sospensioni legate alla situazione emergenziale da Covid-19.

Spese ammissibili
Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:

a) servizi di consulenza e/o formazione relativi a una o più tecnologie tra quelle precedentemente citate;

b) acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti di cui all’elenco n. 2;

c) spese per l’abbattimento degli oneri di qualunque natura (quali spese di istruttoria, interessi, premi di garanzia, ecc.) relativi a finanziamenti, anche bancari, per la realizzazione di progetti di innovazione digitale riferiti agli ambiti tecnologici di cui sopra.

Tali spese non possono superare il limite del 10% del costo totale del progetto Finanziato.

Tutte le spese si intendono al netto dell’IVA, il cui computo non rientra nelle spese ammesse, ad eccezione del caso in cui il soggetto beneficiario ne sostenga il costo senza possibilità di recupero.

Dotazione finanziaria
€ 15.000.

Tipo di agevolazione: contributo a fondo perduto (Voucher).

Intensità dell’agevolazione: 70% delle spese ammissibili

Importo massimo concedibile: € 2.500

Alle imprese in possesso del rating di legalità verrà riconosciuta una premialità di euro 200,00 nel limite del 100% delle spese ammissibili.

Cumulabilità: gli aiuti sono cumulabili, per gli stessi costi ammissibili e per la parte eventualmente non finanziata:

a) con altri aiuti in regime de minimis fino al massimale de minimis pertinente;

b) con aiuti in esenzione o autorizzati dalla Commissione nel rispetto dei massimali previsti dal regolamento di esenzione applicabile o da una decisione di autorizzazione.

Sono inoltre cumulabili con aiuti senza costi ammissibili.

L’impresa richiedente è tenuta a dichiarare se, a valere sulle stesse spese per le quali è presentata la domanda di voucher, abbia ottenuto o richiesto altri aiuti di Stato o aiuti “de minimis.
Regime di aiuto
Regime de minimis.