CCIAA Caserta: bando turismo 2020

Oggetto : Sviluppo e promozione del turismo.

Procedura di selezione : Valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda.

Territorio di riferimento: Regione Campania – Provincia Caserta

Tempistica:Le domande possono essere presentate entro le ore 12:00 del 19/11/2020.

Soggetti proponenti  
Possono presentare domanda le imprese della filiera turistica in possesso dei seguenti codici ATECO:

·         55 – ALLOGGIO;

·         56 – ATTIVITÀ’ DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE;

·         79 – ATTIVITÀ DEI SERVIZI DELLE AGENZIE DI VIAGGIO, DEI TOUR OPERATOR E SERVIZI DI PRENOTAZIONE E ATTIVITÀ CONNESSE;

·         93.29.20 – GESTIONE DI STABILIMENTI BALNEARI: MARITTIMI, LACUALI E FLUVIALI.

Requisiti di ammissione:

·         Le imprese devono avere sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Caserta;

·         Le imprese devono essere in regola con il pagamento del diritto annuale.

Ogni impresa può presentare una sola richiesta di contributo alternativa tra le Misure previste.

Per le Misure previste, i voucher sono concessi alla singola impresa che presenta domanda di contributo.

Progetti finanziabili
Sono finanziabili le seguenti misure:

·         Misura 1. Formare il personale addetto ai servizi turistici. In particolare, viene suggerito di fare dei “brefing” periodici tra il personale e il management, che coprano tutte le misure protettive, il riconoscimento di eventuali sintomi sospetti e altre procedure interne contro il COVID-19;

·         Misura 2. Gestire le strategie di comunicazione e commercializzazione rafforzando l’elemento reputazionale della “destinazione Terra Felix e beni UNESCO”;

·         Misura 3. Incentivare il turismo in Terra di Lavoro, l’undertourism, il turismo culturale e quello enogastronomico.

Tipo di agevolazione: Contributo a fondo perduto (Voucher).

Intensità dell’agevolazione: 50% delle spese ammissibili.

Importo massimo concedibile € 3.000

Cumulabilità: Sì. Gli aiuti sono cumulabili, per gli stessi costi ammissibili:

·         con altri aiuti in regime de minimis fino al massimale de minimis pertinente;

·         con aiuti in esenzione o autorizzati dalla Commissione nel rispetto dei massimali previsti dal regolamento di esenzione applicabile o da una decisione di autorizzazione;

·         sono inoltre cumulabili con aiuti senza costi ammissibili.
Regime di aiuto: Regime de minimis