Investimenti in campo energetico in sinergia con interventi atti a migliorare la prestazione sismica degli edifici in cui si svolgono le attività economiche

 

Soggetti beneficiari: 

  • imprese singole aventi qualunque forma giuridica;
  • aggregazioni di imprese, costituite nella forma di contratto di rete così come disciplinato ai sensi del Decreto-legge n. 5 del 10 febbraio 2009, convertito in Legge n. 33 del 9 aprile 2009 e successive modificazioni. Il contratto di rete dovrà essere stato stipulato e registrato presso la competente Camera di Commercio in data antecedente la data di presentazione della domanda;
  • soggetti giuridici iscritti al Repertorio Economico Amministrativo (REA);
  • consorzi con attività esterne.

Progetti finanziabili: 

  • riqualificazione energetica degli edifici nei quali si svolge l’attività del soggetto richiedente
  • realizzazione di nuovi impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili destinate all’autoconsumo del soggetto richiedente
  • miglioramento/adeguamento sismico degli edifici nei quali si svolge l’attività del soggetto richiedente

Agevolazioni: contributo a fondo perduto fino al 25% delle spese ammissibili, fino ad un importo massimo di € 150.000,00, così articolato:

a) 10 % della spesa ammissibile
b) 15% massimo della spesa ammissibile calcolato sulla base dell’attualizzazione dei costi di interessi per un mutuo di almeno 4 anni

Il calcolo dell’importo di cui alla lettera b) sarà effettuato considerando il valore del mutuo effettivamente stipulato dall’impresa e la durata, applicando un tasso di interesse forfettario del 4%.

Tempistica: dalle ore 10.00 del 31/01/2023 fino alle ore 13.00 del giorno 22/02/2023

 

 

 

 

 

 

Per ricevere maggiori informazioni su questo bando, chiamaci al numero verde 800180616 o utilizza il form di Richiesta informazioni.

Unisciti al nostro Canale Telegram per rimanere sempre aggiornato sugli incentivi per le imprese!