Regione Emilia Romagna | Investimenti strategici

Oggetto : Selezione di  programmi di investimenti di alta rilevanza strategica al fine di addivenire, in presenza di risorse finanziarie sufficienti, alla sottoscrizione di Accordi regionali di Insediamento e Sviluppo.

Procedura di selezione : Valutativa (a graduatoria)

Territorio di riferimento: Regione Emilia Romagna

Tempistica
I finestra: dal 01/12/2020 al 30/01/2021.

II finestra: subordinatamente all’accertamento della disponibilità di risorse, verranno pubblicizzate sui siti della Regione Emilia-Romagna, con almeno 30 giorni di anticipo, le date di apertura della seconda finestra.

Soggetti proponenti  
Possono presentare domanda le imprese che esercitano attività industriale diretta alla produzione di beni e di servizi:

–          già presenti con almeno una unità locale in Emilia-Romagna che intendono realizzare investimenti addizionali;

–          non ancora attive in Emilia-Romagna ma che intendono investire sul territorio regionale e il cui programma di investimento ricomprende uno o più interventi.

Requisiti:

·         essere regolarmente costituita ed iscritta alla sezione ordinaria del registro delle imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura competente per territorio entro la data di presentazione della domanda;

·         avere almeno un bilancio approvato alla data di presentazione della domanda. In caso di impresa neocostituita che non abbia almeno un bilancio approvato, è possibile partecipare alle seguenti due condizioni:

–           avere una compagine sociale composta da almeno due soggetti, con personalità giuridica, indipendenti tra loro e non appartenenti allo stesso Gruppo;

–           avere un capitale sociale deliberato, al momento della presentazione della domanda, pari almeno all’importo del contributo che si richiede;

–          esercitare attività industriale di produzione di beni e servizi;

·         avere la disponibilità di almeno una unità locale attiva sul territorio dell’Emilia-Romagna al momento della sottoscrizione dell’Accordo, quindi non oltre i 90 giorni dalla data di comunicazione di avvenuta concessione del contributo.

Settori esclusi:

a) settore della pesca e dell’acquacoltura;

b) settore della produzione primaria di prodotti agricoli, ad eccezione della compensazione per i sovraccosti diversi dai costi di trasporto nelle regioni ultraperiferiche;

c) settore della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, nei casi seguenti:

i) quando l’importo dell’aiuto è fissato in base al prezzo o al quantitativo di tali prodotti acquistati da produttori primari o immessi sul mercato dalle imprese interessate;

ii) quando l’aiuto è subordinato al fatto di venire parzialmente o interamente trasferito a produttori primari;

d) aiuti per agevolare la chiusura di miniere di carbone non competitive.

Tipo di agevolazione: Contributo a fondo perduto

Intensità dell’agevolazione:

Categoria di interventiFinalità dell’aiutoIntensità ed entità dell’aiuto
AAiuti agli Investimenti in infrastrutture di ricerca– Fino al 50% dei costi ammissibili per progetti che prevedono un impatto occupazionale fino a 149 nuovi addetti (contributo Max 1M/€)
– Per progetti che prevedono un impatto occupazionale superiore a 150 nuovi addetti contributo (Max 3 M/€)
BAttività di ricerca e sviluppoRicerca industriale: fino al 50% dei costi ammissibili
Sviluppo sperimentale: fino al 25% dei costi ammissibili
Per interventi che prevedono un impatto occupazionale fino a 149 nuovi addetti (contributo Max 2M/€ per progetto)
CAiuti alla formazione-Fino al 50% dei costi ammissibili + 10% per svantaggiati o disabili
+ 10-20% per PMI (max. 70%).
(Contributo massimo 0,5 M€ per progetto di formazione)
CAiuti all’assunzione di lavoratori svantaggiati-50% del costo salariale lordo se trattasi di lavoratore svantaggiato;
– 50% dei costi legati all’assistenza fornita al lavoratore svantaggiato;
per 12 mesi (24 per lavoratori molto svantaggiati)
(Contributo massimo 1 M€ per impresa/anno)
CAiuti all’occupazione dei lavoratori disabili-50 % del costo salariale lordo se trattasi di lavoratore disabile;
-100% dei costi aggiuntivi finalizzati ad assistenza e sostegno al lavoratore disabile
(Contributo massimo 1 M€ per impresa/anno)
Dinvestimenti per l’efficienza energetica30% grandi imprese
40%medie imprese
50% piccole imprese
+ 5% aree assistite
(Max 0,5 milioni di EUR per impresa e per progetto)
D Cogenerazione ad alto rendimento

 

45% grandi imprese
55% medie imprese
65% piccole imprese
+ 5% aree assistite
(Max 0,5 milioni di EUR per impresa e per progetto)
DInvestimenti per la produzione di energia da fonti rinnovabili30-45% grandi imprese
40%-55% medie imprese
50%-65% piccole imprese
+ 5% aree assistite
(Max 0,5 milioni di EUR per impresa e per progetto)
D Riciclo e riutilizzazione di rifiuti

 

35% grandi imprese
45% medie imprese
55% piccole imprese
+ 5% aree assistite
(Max 0,5 milione di EUR per impresa e per progetto)
E+FPer le PMI (escluse grandi imprese): Aiuti agli investimenti produttivi e all’acquisizione di servizi di consulenza-Investimenti  20% per le piccole imprese
10% per le medie imprese
(Max 1 milione di euro per impresa)
– Consulenze 50% solo per le piccole e le medie imprese
(Max 50.000, 00 euro per impresa)
EInvestimenti produttivi nelle aree assistite- solo per nuovi impianti30% piccole imprese – (max 1,5 milioni di euro)
20% medie imprese – (max 1,5 milioni di euro)
10%: Grandi imprese – (max 1,5 milione di euro)

 

Importo massimo concedibile:

– € 1.000.000,00 per proposte di investimento con impatto occupazionale* compreso tra 20 e 49 dipendenti addizionali (di cui almeno il 30% laureati);

– € 2.000.000,00 per proposte di investimento con impatto occupazionale compreso tra 50 e 69 dipendenti addizionali (di cui almeno il 30% laureati);

– € 4.000.000,00 per proposte di investimento con impatto occupazionale compreso tra 70 e 149 dipendenti addizionali (di cui almeno il 30% laureati);

– € 7.000.000,00 per proposte di investimento con impatto occupazionale superiore ai 150 dipendenti addizionali.

Cumulabilità: I contributi concessi non sono cumulabili, per lo stesso programma di investimento e per i medesimi titoli di spesa, con altri regimi di aiuto.

* Per impatto occupazionale, si intende la somma dei nuovi addetti occupati a tempo indeterminato calcolati in ULA creati nelle unità locali oggetto dell’investimento approvato come risultanti dall’Accordo nell’anno a regime.
Regime di aiuto: Regime in esenzione