Tempistica: Le domande devono essere presentate entro il 30/04/2019

Territorio di riferimento: Regione Friuli Venezia Giulia – Provincia Udine

Oggetto: Promozione delle attività di alternanza scuola-lavoro, avvicinando le imprese ai percorsi scolastici di alternanza, contribuendo allo sviluppo del sistema economico locale

Soggetti proponenti: Possono presentare domanda le imprese, le cooperative ed i consorzi, che rientrino nella definizione di micro, piccola e media impresa secondo la normativa comunitaria con sede e/o unità locale destinataria dell’investimento nella provincia di Udine.
Ciascuna impresa potrà presentare un’unica domanda di contributo.

Progetti finanziabili: Gli interventi ammessi a contributo dovranno essere riconducibili a percorsi di Alternanza Scuola Lavoro (ASL), realizzati ai sensi della legge 107/2015, realizzati presso la sede e/o unità locali di imprese poste nella provincia di Udine e intrapresi da studenti della scuola secondaria di secondo grado e dei centri di formazione professionale (CFP) sulla base di convenzioni tra istituto scolastico e soggetto ospitante per l’anno scolastico 2018/2019.
I percorsi dovranno avere una durata minima di 40 ore.

Retroattività: I percorsi dovranno essere realizzati nell’anno scolastico 2018/2019

Agevolazioni: L’agevolazione prevede il riconoscimento di un contributo a fondo perduto a favore dell’impresa ospitante, modulato come segue:

  • euro 600,00 per la realizzazione da 1 a 2 percorsi individuali di alternanza scuola-lavoro;
  • euro 1,000,00 per la realizzazione da 3 a 4 percorsi individuali di alternanza scuola-lavoro;
  • euro 1.200,00 per la realizzazione da 5 o più percorsi di alternanza scuola-lavoro;
  • euro 200,00 complessivi ulteriori nel caso di inserimento in azienda di studente/i diversamente abile/i certificato ai sensi della Legge 104/92.

Documentazione:

  • Copia della/e convenzione/i stipulata/e tra l’Istituto scolastico e l’impresa ospitante;
  • documento di identità del legale rappresentante (solo nel caso in cui la domanda non sia stata sottoscritta digitalmente).

La Profima Srl si riserva la facoltà di richiedere, attraverso i suoi progettisti, documentazione ulteriore e aggiornata ai fini della progettazione.