Lazio: pagamento compensativo per le zone montane

Tempistica
Le domande possono essere presentate fino al 15/05/2020

Procedura di selezione:  valutativa
Territorio di riferimento Regione Lazio – Zone Montane

Oggetto
Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici.
Soggetti proponenti
Possono presentare domanda gli agricoltori attivi singoli o associati in possesso dei seguenti requisiti:

·         essere attivi;

·         condurre superfici agricole nelle zone montane del Lazio;

·         aderire con una superficie minima aziendale, da intendersi come superficie effettivamente coltivata (SAU), pari ad almeno 1 ha;

·         i terreni a prato permanente, prato-pascolo o pascolo permanente (foraggere non avvicendate) sono ammissibili  esclusivamente nel caso in cui sia  dimostrata  la  presenza di bestiame aziendale con un carico minimo di  0,2 UBA/ha  di  superficie aziendale a prato permanente, prato-pascolo o pascolo permanente.

·         essere in possesso di un fascicolo unico aziendale aggiornato;

·         mantenere il titolo di conduzione delle superfici richieste a premio dal 15/05/2020 e fino al 16/05/2021.
Progetti finanziabili
L’agevolazione è finalizzata a risarcire gli agricoltori dei maggiori costi di produzione (e minori ricavi) causati dagli svantaggi naturali e strutturali delle zone in cui operano, attraverso il pagamento annuale per ettaro di superficie.

Tipologia di agevolazione:  indennità  (premio annuale per ettaro di superficie

condotta)

Importo massimo concedibile: 300 euro/ha

Il pagamento  è effettuato in modo degressivo sulla base dei seguenti scaglioni di riferimento:

·         0 – 10 ettari di SAU ammissibile – 100% del premio;

·         10,01 – 20 ettari di SAU ammissibile – 80% del premio;

·         20,01 – 30 ettari di SAU ammissibile – 50% del premio.
Regime di aiuto: Reg. (UE) n. 1305/2013