Vogliamo Ricominciare: l’azione della Camera di Commercio di Frosinone

Emergenza Covid-19, la Camera di Commercio di Frosinone stanzia € 2.650.000,00   per imprese, lavoratori e cittadini del territorio

Il Consiglio e la Giunta della Camera di Commercio di Frosinone hanno deliberato un piano di azioni a sostegno delle componenti economiche e sociali che più hanno sofferto a causa della pandemia.

Tali azioni si sostanziano in 3 bandi e 2 modalità di sostegno determinanti per il turismo e per le famiglie in difficoltà.

Il primo bando si traduce in un contributo a fondo perduto alle piccole e medie imprese del territorio per l’abbattimento del costo per spese, interessi e oneri accessori sui finanziamenti di cui al decreto ” CURA ITALIA”.

Si tratta di fondi finalizzati a contrastare le difficoltà finanziarie delle imprese a seguito delle “COVID – 19”.

La somma stanziata è di 500.000 euro e ogni azienda avrà la possibilità di un contributo fino a un massimo di 1.500 euro.

Ai soggetti richiedenti il contributo, in possesso del rating di legalità verrà inoltre riconosciuta una premialità di ulteriori 100 euro.

Il contributo andrà a valere su spese ed interessi decorrenti dal 31 gennaio 2020, ovvero dal momento in cui in Italia è stato dichiarato lo stato di emergenza “Covid – 19”.

Il  decreto sarà pubblicato nella giornata odierna, venerdì 08 maggio 2020.

Le domande dovranno essere inviate a partire dalle ore 10 di mercoledì 13 maggio e fino alle ore 24 del 30 giugno.

Il secondo bando è per l’acquisto di DPI (Dispositivi di protezione aziendale e individuale) per garantire un ambiente di lavoro sano e per tutelare lavoratori e utenti da eventuali forme di contagio da Covid-19. Le risorse stanziate a disposizione delle imprese sono pari a € 1.000.000,00 Il fondo prevede la copertura del 100% delle spese sostenute fino ad un importo massimo, per azienda, di 500 euro.

Il  bando sarà pubblicato online sui siti www.fr.camcom.gov.it e www.aspiin.it  domani venerdì 08 maggio 2020.

Il  decreto sarà pubblicato nella giornata odierna, venerdì 08 maggio 2020.

Le domande dovranno essere inviate a partire dalle ore 10 di mercoledì 13 maggio e fino alle ore 24 del 30 giugno.

Saranno inoltre a disposizione delle imprese nei prossimi giorni le seguenti somme:

  • € 500.000,00 per i test sierologici in contributi a fondo perduto. In questo caso il fondo prevede la copertura parziale delle spese sostenute e ritenute ammissibili per i test sierologi effettuati ai propri dipendenti (fino a un massimo di 50 dipendenti per azienda) ed ai titolari.

Il ritardo nella pubblicazione del bando Test Sierologici deriva unicamente dal fatto che ad oggi la Regione Lazio, Ente deputato, non ha ancora pubblicato gli esiti delle procedure di qualificazione delle strutture sanitarie autorizzate per l’esecuzione dei test sierologici con metodica CLIA e/o ELISA.

Allorquando, saranno resi noti gli elenchi dei laboratori autorizzati dalla Regione Lazio, la Cciaa provvederà nel minor tempo possibile al convenzionamento delle strutture sanitarie ed alla pubblicazione del bando specifico per i Test sierologici già pronto.

  • € 400.000,00 per contributi a fondo perduto a favore delle attività del turismo. Nel breve si provvederà alla pubblicazione del bando turismo che prevederà una convenzione tra le attività del turismo e la Cciaa stessa.

Sussidi ai lavoratori e famiglie in difficoltà

E’ previsto l’importo di 250.000,00 euro per l’acquisto di generi alimentari prodotti da aziende del territorio della Provincia di Frosinone.

Nei prossimi giorni con cadenza quindicinale a partire da metà maggio 2020 verranno distribuiti di concerto con la Caritas ed le organizzazioni sindacali dei lavoratori Cgil, Cisl, Uil ed Ugl più di 20.000 pacchi alimentari contenenti prodotti di prima necessità.

La distribuzione degli aiuti alimentari sarà a cura della Caritas per le famiglie in difficoltà, mentre le Organizzazioni Sindacali provvederanno alla consegna alle famiglie dei lavoratori in mobilità e ed in cassa integrazione di lunga durata.