CCIAA Como-Lecco: bando formazione e lavoro – Anno 2020

Oggetto
Orientamento al lavoro, supporto alle esigenze delle imprese nella ricerca di risorse umane, collegamento scuola-lavoro e università-lavoro oltre che di formazione e di certificazione delle competenze.

Questa azione è resa ancor più necessaria a causa della crisi produttiva e occupazionale senza precedenti conseguente all’emergenza legata al diffondersi della pandemia Covid-19.
Procedura di selezione
Valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda.
Territorio di riferimento
Regione Lombardia – CCIAA Como Lecco.
Tempistica
Le domande possono essere presentate fino alle ore 12:00 del 08/10/2020.
Soggetti proponenti  
Possono presentare domanda le micro, piccole e medie imprese che hanno sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Como-Lecco e che sono attive nei seguenti settori di attività, secondo la classificazione ATECO:

·         C “Manifattura”

·         F ”Costruzioni e Impiantistica”

·         G 47 “Commercio al dettaglio
Progetti finanziabili
Sono finanziabili le iniziative progettate e realizzate dalle imprese al fine di:

·         Utilizzare appieno le potenzialità delle tecnologie ICT. Progetti volti a sostenere le imprese e i lavoratori maggiormente colpiti dall’emergenza, finalizzati alla gestione di servizi di informazione e comunicazione digitale, piattaforme di social network; piattaforme per la formazione a distanza, servizi di connettività e reti aziendali; smart working; commercio on-line.

·         Sostenere il cambiamento dei modelli di business e conseguentemente dei modelli organizzativi, imposto dal COVID-19. Progetti che hanno l’obiettivo di innovare l’organizzazione d’impresa e del lavoro, attraverso l’adozione integrata e continuativa di strumenti come smart working, processi di e-commerce e marketing digitale, nuovi canali commerciali on-line e/o di nuove competenze professionali.

 

Sono previste due linee di intervento:

 

LINEA A: “INSERIMENTO IN AZIENDA DI RISORSE UMANE FUNZIONALI AL RILANCIO PRODUTTIVO”

·         Progetti per l’inserimento di figure professionali nei settori in emergenza di rilievo territoriale colpiti in modo particolare dall’emergenza Covid-19. Si intendono: contributi per tirocini extracurriculari (della durata di almeno 3 mesi), contratti di apprendistato o assunzioni a tempo determinato/indeterminato volti a sostenere le imprese e i lavoratori maggiormente colpiti dall’emergenza;

·         Progetti per l’inserimento di figure professionali con l’obiettivo di innovare l’organizzazione d’impresa e del lavoro.

Si intendono: contributi per tirocini extracurriculari (della durata di almeno 3 mesi), contratti di apprendistato o assunzioni a tempo determinato/indeterminato con l’obiettivo di innovare la gestione del lavoro e gli stessi processi aziendali attraverso l’inserimento di nuovi strumenti e/o competenze legate alle seguenti tematiche:

– Smart working;

– Introduzione di processi di e-commerce;

– Nuove figure per l’innovazione (es. export manager, digital manager, …).

 

LINEA B: “FORMAZIONE DELLE COMPETENZE PER LE IMPRESE PER GESTIRE L’EMERGENZA ED IL RILANCIO PRODUTTIVO”

·         Formazione smart working. Contributi/voucher per azioni di formazione per la crescita delle competenze in tema di smart working.

·         Formazione competenze strategiche. Contributi per azioni di formazione per la crescita delle competenze strategiche post emergenza: marketing digitale, nuovi canali commerciali on-line.

·         Formazione e Certificazione Competenze digitali. Contributi per azioni di formazione per la crescita e la certificazione di alcune competenze digitali che sono alla base di molteplici processi di cambiamento post emergenza.

Ogni impresa può presentare una sola richiesta di contributo alternativa tra la Linea A e la Linea B.

Tipo di agevolazione: contributo a fondo perduto (voucher)

Intensità dell’agevolazione: 75% delle spese ammissibili.

Importo massimo concedibile:

Linea A:

–          € 2.000,00 per tirocini extracurricolari (della durata di almeno 3 mesi) o assunzioni a tempo determinato;

–          € 4.000,00 per contratti di apprendistato o assunzioni a tempo indeterminato.

Linea B:

–          € 1.000,00 per azioni di formazione per la crescita delle competenze in tema di smart working;

–          € 2.000,00 per azioni di formazione per la crescita delle competenze strategiche e delle competenze digitali.

Tanto per la Linea A che per la Linea B, alle imprese in possesso del rating di legalità sarà riconosciuta una premialità di euro 500,00 nel limite del 100% delle spese ammissibili e nel rispetto dei pertinenti massimali de minimis.

Cumulabilità: Gli aiuti sono cumulabili, per gli stessi costi ammissibili:

a) con altri aiuti in regime de minimis fino al massimale de minimis pertinente;

b) con aiuti in esenzione o autorizzati dalla Commissione nel rispetto dei massimali previsti dal regolamento di esenzione applicabile o da una decisione di autorizzazione.

Sono inoltre cumulabili con aiuti senza costi ammissibili.

Regime di aiuto:
Regime de minimis.