Lombardia: concessione di contributi alle pmi per la partecipazione a fiere internazionali

Oggetto: Promuovere l’attrattività del “Sistema Lombardia” sui mercati globali creando occasioni di incontro tra imprenditori italiani ed esteri finalizzati ad attrarre investimenti e a promuovere accordi commerciali, attraverso il sostegno alla partecipazione delle piccole e medie imprese alle manifestazioni fieristiche di livello internazionale che si svolgono in Lombardia, come strumento per sostenere la ripresa delle imprese e del sistema fieristico nel suo complesso dopo la crisi indotta dall’emergenza epidemiologica da Covid-19.
Procedura di selezione: Valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico di invio al protocollo delle domande presentate, fino ad esaurimento della dotazione finanziaria disponibile.
Territorio di riferimento: Regione Lombardia
Tempistica: Le domande possono essere presentate dalle ore 10:00 del giorno 15/09/2020.

Le domande dovranno essere presentate almeno 30 giorni prima della data di inizio della prima fiera oggetto del progetto.

N.B.  Per le domande presentate fino al 15 ottobre 2020, non dovrà essere rispettato il termine per la presentazione di 30 giorni prima della data di inizio della prima fiera. In particolare, potrà essere presentata domanda anche per fiere che si siano già svolte, purché con data di inizio non antecedente al 1° settembre 2020.
Soggetti proponenti, Possono presentare domanda le Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) in possesso dei seguenti requisiti:

·         Essere iscritte al Registro delle Imprese e risultare attive;

·         Avere almeno una sede operativa attiva in Lombardia;

·         Non essere attive nel settore della fabbricazione, trasformazione e commercializzazione del tabacco e dei prodotti del tabacco;

·         Essere in regola con gli obblighi contributivi, come attestato dal Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC).

·         Non essere in difficoltà alla data del 31/12/2019.

Progetti finanziabili: Sono ammissibili progetti che prevedano la partecipazione dell’impresa richiedente a una o più fiere con qualifica internazionale, inserite nel calendario fieristico regionale, approvato annualmente con decreto di Regione Lombardia, che si svolgano in Lombardia.

Ogni domanda può prevedere la partecipazione ad una o a più fiere, intese come fiere distinte o diverse edizioni della stessa fiera.

È ammessa solo la partecipazione come espositore diretto, titolare dell’area espositiva. Non è ammessa la partecipazione come co-espositore o impresa rappresentata.

I progetti devono afferire alla sede operativa ubicata in Lombardia oggetto di intervento.

Durata: Il termine ultimo per la realizzazione delle attività, il sostenimento delle spese e la rendicontazione da parte del beneficiario è il 31 marzo 2023.

Tipo di agevolazione: contributo a fondo perduto.

Intensità dell’agevolazione:

1) Nuovi espositori:

Laddove l’impresa richiedente, relativamente a tutte le fiere indicate nel progetto, non abbia partecipato:

• nelle precedenti 3 edizioni, per le fiere con cadenza annuale o inferiore;

• nelle precedenti 2 edizioni, per le fiere con cadenza biennale o superiore;

l’agevolazione è concessa fino a un massimo di € 15.000, con la seguente intensità di aiuto:

• 50% delle spese ammissibili, nel caso di partecipazione ad una sola fiera;

• 60% delle spese ammissibili, nel caso di partecipazione a due o più fiere,

incluse diverse edizioni della stessa fiera.

2) Espositori abituali

Laddove l’impresa richiedente, relativamente ad almeno una delle fiere indicate nel progetto, abbia già partecipato almeno una volta nelle precedenti 2 o 3 edizioni, a seconda della cadenza della fiera, l’agevolazione è concessa fino a un massimo di € 10.000, con la seguente intensità di aiuto:

40% delle spese ammissibili, nel caso di partecipazione ad una sola fiera;

50% delle spese ammissibili, nel caso di partecipazione a due o più fiere,

incluse diverse edizioni della stessa fiera.

3) Premialità

L’intensità di aiuto massima concedibile, sia nel caso di nuovi espositori che di espositori abituali, è incrementata di:

• +5%, in caso di microimpresa,

• +5%, in caso di startup (impresa iscritta al Registro Imprese e attiva da non più di 24 mesi).

L’intensità di aiuto massima concedibile risulta pertanto pari al 70% delle spese ammissibili per i nuovi espositori e al 60% per gli espositori abituali.

Regime di aiuto : Quadro temporaneo Aiuti di Stato COVID-19. Per le domande presentate entro il termine di validità del Quadro Temporaneo, ma concesse successivamente al predetto termine, l’aiuto verrà concesso sulla base del Regolamento (UE) n. 1407/2013 “De Minimis”.