Supportare le attività storiche e di tradizione promuovendo interventi e misure di sostegno dirette al restauro e alla conservazione immobiliare, insegne, attrezzature, macchinari, arredi, finiture e decori originali legati all’attività storica, allo sviluppo, all’innovazione e al miglioramento della qualità dei servizi, all’incremento dell’attrattività dei centri urbani e dei luoghi storici del commercio, alla valorizzazione di vie storiche e di itinerari turistici e commerciali, al passaggio generazionale e della trasmissione di impresa

 

Soggetti beneficiari: imprese dei settori commercio e artigianato, regolarmente iscritte nell’elenco regionale delle attività storiche e di tradizione e alla Camera di Commercio della Lombardia

Progetti finanziabili: 

1. RICAMBIO GENERAZIONALE E TRASMISSIONE DI IMPRESA

a) Formazione per la trasmissione delle competenze rivolta ai titolari/gestori delle attività storiche e di tradizione, agli imprenditori subentranti nell’attività, ai giovani che intendono rilevare le attività storiche e di tradizione.
b) Consulenza organizzativa, finanziaria, commerciale e tecnica per l’avvio del programma di ricambio generazionale.
c) Formazione specifica per lo sviluppo e il consolidamento delle
competenze digitali.

2. RIQUALIFICAZIONE DELL’UNITÀ LOCALE DI SVOLGIMENTO DELL’ATTIVITÀ

a) Rinnovo degli spazi (compreso l’ampliamento in locali a servizio connessi all’attività attigui, purché riconducibili alla medesima unità locale) e degli allestimenti per migliorare la funzionalità e l’attrattività. Le attività riconosciute come negozio-locale-bottega storica e insegna storica e di tradizione devono mantenere le qualità strutturali, le caratteristiche storiche e l’impatto visivo originario di locali e arredi, anche a seguito dell’intervento di rinnovo.
b) Introduzione di tecnologie e impianti innovativi, inclusi quelli per la
riqualificazione energetica e il miglioramento della sostenibilità
ambientale.
c) Progetti finalizzati ad accrescere l’attrattività dei centri urbani e
degli addensamenti dei luoghi storici del commercio.

3. RESTAURO E CONSERVAZIONE

a) Restauro e conservazione di strutture (soffitti, pavimenti, eventuali affreschi, …) di particolare interesse storico, culturale, artistico, architettonico presenti all’interno dell’unità locale.
b) Restauro e conservazione di arredi mobili storici e/o di pregio, di insegne storiche e/o di pregio, di vetrine di pregio per il fronte stradale.
c) Restauro e conservazione di attrezzi, utensili e macchinari di particolare pregio e/o riferiti a tecniche di produzione tradizionali, inclusi interventi di “revamping”.

4. INNOVAZIONE

a) Progetti innovativi destinati al miglioramento dei processi, dei prodotti e dei servizi offerti dalla storica attività.
b) Progetti di manifattura innovativa.
c) Introduzione di soluzioni digitali per la gestione del magazzino.
d) Acquisto e implementazione di soluzioni ad alto impatto innovativo e tecnologico per l’artigianato digitale
e) Progetti di sviluppo di servizi condivisi tra due o più attività storiche e di tradizione (es. consegne).

Agevolazioni: contributo a fondo perduto pari al massimo del 50% delle spese ammissibili,  fino ad un importo massimo di € 30.000,00

Tempistica: in attesa della pubblicazione del Decreto Attuativo

 

 

 

 

 

 

Per ricevere maggiori informazioni su questo bando, chiamaci al numero verde 800180616 o utilizza il form di Richiesta informazioni.

Unisciti al nostro Canale Telegram per rimanere sempre aggiornato sugli incentivi per le imprese!