Lombardia: mantenimento di superfici imboschite

Tempistica
Le domande possono essere presentate fino al 15/05/2020

Procedura di selezione: valutativa
Territorio di riferimento Regione Lombardia*

* Comuni lombardi  classificati  ISTAT  di pianura o collina delle province di Brescia, Cremona, Mantova, Lodi, Pavia e nel territorio della Città Metropolitana di Milano.

Oggetto
Favorire la conservazione delle superfici imboschite nel periodo successivo all’impianto e garantire lo sviluppo equilibrato delle piante, evitando situazioni di degrado.
Soggetti proponenti
Possono presentare domanda  le imprese agricole individuali e società agricole di persone, capitali o cooperative, in possesso della qualifica di Imprenditore Agricolo Professionale (IAP),  che hanno realizzato  un intervento già  collaudato  entro il 31/12/2019.
Progetti finanziabili
L’agevolazione è finalizzata a risarcire le imprese agricole dei maggiori costi e dei mancati redditi,  dovuti al mantenimento di superfici imboschite.

Sono finanziate due tipologie di intervento:

·         Tipologia A:  Piantagioni legnose a ciclo breve, a rapido accrescimento, con durata dell’impegno di anni 8;

·         Tipologia B: Piantagioni legnose a ciclo medio lungo, con durata dell’impegno di anni 20:

o   B.1 – Imboschimento temporaneo a ciclo medio lungo su terreni agricoli;

o   B.2 –  Imboschimento temporaneo a ciclo medio lungo su terreni non agricoli.

Dotazione finanziaria: €  100.000,00

Tipologia di agevolazione:  premio annuale per ettaro

Caratteristiche dell’agevolazione:

·         Premio annuale di manutenzione (per 5 anni)

Per gli interventi di tipologia B1 e di tipologia B2, è riconosciuto un premio annuale di manutenzione, erogabile per cinque annualità a partire dall’anno successivo al collaudo degli impianti, pari a 495,00 euro/ettaro/anno.

·         Premio annuale di mancato reddito (per 12 anni)

Per gli interventi di tipologia B1, è riconosciuto un premio annuale, erogabile per dodici annualità a partire dall’anno successivo al collaudo degli impianti, pari a 395,00 euro/ettaro/anno.

Regime di aiuto: di esenzione