Tempistica: Le domande possono essere presentate fino alle ore 13:00 del 30/04/2020

Procedure di selezione: valutativa
Territorio di riferimento: Regione Marche
Oggetto:
Sostenere le azioni di informazione e di promozione dei prodotti di qualità così da favorire la conoscenza da parte dei consumatori dei sistemi di qualità riconosciuti dall’Unione Europea ed una maggiore diffusione di prodotti certificati.
Soggetti proponenti:
Possono presentare domanda le associazioni di produttori marchigiani, di qualsiasi natura giuridica, che rispettino le seguenti condizioni:

·         nella compagine sociale siano presenti operatori che aderiscono ai regimi di qualità ammissibili.

·         nella compagine sociale sia presente almeno un nuovo aderente ai regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari sopra elencati (ovvero i soggetti  iscritti al corrispondente sistema dei controlli successivamente alla data di presentazione della domanda di sostegno a valere della sottomisura  3.1. del PSR Marche 2014-2020).

Requisiti:

·         iscritta al Registro delle imprese della Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura  con  sede principale nelle Marche;

·         inscritta all’Anagrafe delle Aziende agricole, con posizione debitamente  validata (fascicolo aziendale).
Progetti finanziabili
Sono ammissibili interventi  per attività di informazione e promozione, anche a carattere pubblicitario, relative a:

·         caratteristiche intrinseche dei prodotti legate al regime di qualità alimentare interessato;

·         aspetti nutrizionali e salutistici;

·         etichettatura, rintracciabilità;

·         metodi di produzione a basso impatto ed eventualmente agli elevati standard di benessere animale.

 

Le azioni si distinguono in:

A. Azioni di informazione:

·         informazione sui regimi comunitari delle denominazioni di origine protetta (DOP) e delle indicazioni geografiche protette (IGP), nonché sui simboli grafici previsti dalla relativa normativa;

·         diffusione di informazioni e di conoscenze tecnico-scientifiche, anche attraverso la realizzazione di convegni e seminari;

·         attività finalizzate alla conoscenza diretta dei luoghi di produzione e dei metodi di lavorazione dei prodotti nonché delle caratteristiche del territorio di produzione.

B. Azioni promozionali:

·          ricerche di mercato e sondaggi d’opinione;

·         degustazioni guidate, wine tasting, gala dinner;

·         attività finalizzate al reperimento di potenziali sbocchi di mercato ed alla realizzazione di sistemi e modalità innovative di promozione e commercializzazione dei prodotti di qualità, anche mediante l’uso della rete informatica e di internet;

·         organizzazione di eventi ed esposizioni o la partecipazione a tali manifestazioni e a fiere o ad analoghe iniziative nel settore delle relazioni pubbliche;

·         iniziative di presentazione alla stampa, nazionale ed estera, dei prodotti di qualità;

·         promozione nei confronti degli operatori economici, compresi gli esercenti di attività ricettive, di ristorazione, agrituristiche e turistiche;

·         missioni di operatori commerciali e dei media in Italia e nel mercato dell’Unione Europea;

·         realizzazione di materiale promozionale, oggettistica e gadget finalizzato agli interventi soprarichiamati.

C. Azioni promozionali a carattere pubblicitario:

·         attività finalizzate a promuovere la conoscenza e la diffusione dei prodotti di qualità presso i consumatori attraverso mezzi di comunicazione (stampa, radio-televisione, internet o altri strumenti informatici, cartellonistica);

·         realizzazione e distribuzione di materiali a carattere informativo – pubblicitario;

·         iniziative pubblicitarie e manifestazioni finalizzate ad invitare turisti e consumatori all’utilizzo dei prodotti di qualità;

·         attività pubblicitarie a carattere dimostrativo effettuate presso eventi, mostre mercato e punti vendita.

Le attività d’informazione e di promozione devono avere ad oggetto le produzioni:

·         Dop, Igp, Stg registrati;

·         prodotti biologici;

·         bevande spiritose registrate;

·         vini aromatizzati, bevande aromatizzate a base di vino e cocktail aromatizzati di prodotti vitivinicoli;

·         denominazioni di origine e indicazioni geografiche nel settore vitivinicolo registrate;

·         prodotti agricoli e alimentari conformi alla normativa vigente;

·         prodotti di montagna  conformi alla normativa vigente.

Tipologia di agevolazione:  contributo a fondo perduto

Intensità dell’agevolazione:  70% delle spese ammissibili
Importo massimo concedibile: € 3.000.000,00