Aggiornamento termini di presentazione delle domande: 23/05/2020

Tempistica: Le domande possono essere presentate fino alle ore 13:00 del 23/05/2020

Procedura di selezione: valutativa
Territorio di riferimento: Regione Marche
Oggetto:
Sostenere il consolidamento all’export marchigiano e lo sviluppo di processi  di internazionalizzazione nei tradizionali settori del Made in Italy attraverso lo sviluppo di nuovi modelli di business con riferimento al “sistema abitare” e al “sistema moda”.
Soggetti proponenti
Possono presentare domanda le micro, piccole e medie imprese, in forma singola o associata, in possesso dei seguenti requisiti:

A.      essere regolarmente iscritte nel Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (CCIAA) territorialmente competente;

B.      essere attive ed avere l’attività economica come risultante dal certificato CCIAA alla data di presentazione della domanda, rientrante nelle attività identificate dai codici ATECO 2007 riportati nell’Allegato 1 in calce la presente Scheda Bando;

C.      essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essendo sottoposta a procedure di regolazione dell’insolvenza;

D.      avere l’unità produttiva sede dell’investimento ubicata nel territorio della Regione Marche;

E.       essere in regola con la normativa relativa al pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali;

F.       essere in regola rispetto alle condizioni applicate nei confronti dei lavoratori dipendenti;

G.     essere in regola con la normativa in materia di aiuti di Stato;

H.      essere in regola con la normativa antimafia;

I.        essere in regola con le norme obbligatorie in materia di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro: D. Lgs. n. 81/08 (testo unico sicurezza sul lavoro) e s.m.i.;

J.        essere in regola con le norme obbligatorie vigenti in materia di tutela e salvaguardia dell’ambiente: D.lgs. n. 152/06 e s.m.i. (Testo Unico sull’ambiente);

K.      avere la capacità amministrativa, finanziaria e operativa per la realizzazione del programma stesso.

 

Nel  caso di partecipazione in forma associata (Contratto di rete; Associazioni o raggruppamenti di imprese, a carattere temporaneo, appositamente costituite per la realizzazione del progetto oggetto della domanda di agevolazione):

– il mancato possesso dei requisiti da parte di un singolo proponente determinerà l’inammissibilità della domanda con pregiudizio per l’intero partenariato;

– qualora il raggruppamento di imprese non sia stato ancora costituito alla data di presentazione della domanda, nella forma di contratto di rete, associazione temporanea di scopo o raggruppamento temporaneo, l’accordo di partenariato dovrà essere stipulato e formalizzato entro e non oltre la data dell’accettazione degli esiti istruttori;

– ogni impresa dovrà essere “autonoma” rispetto a ogni impresa componente l’aggregazione;

– nessuna impresa potrà sostenere da sola più del 50% del costo complessivo del progetto ammesso alle agevolazioni.

Dotazione finanziaria:  € 5.674.206,14  ripartiti come segue

·         € 2.837.103,07 per il comparto legno e mobile: industria del legno e dei prodotti in legno, fabbricazione di mobili, fabbricazione del vetro e di prodotti in vetro, lavorazione produzione oggetti in marmo, fabbricazione di articoli in paglia e materiali da intreccio.

·         € 2.837.103,07 per il comparto moda: tessile, abbigliamento, pelli, cuoio e calzature, accessori per l’abbigliamento, fabbricazione di cappelli e berretti, maglieria.

Tipologia di agevolazione: contributo a fondo perduto

Intensità dell’agevolazione:

Regime di aiuto: de minimis/di esenzione
In caso di aggregazione tutte le imprese devono optare per lo stesso regime.