PSR MARCHE 2014-2020: PROGETTI INTEGRATI FILIERE AGROALIMENTARI  IN AREA CRATERE DEL SISMA

Tempistica: Le domande possono essere presentate fino alle ore 13.00 del 19/03/2020 (proroga avvenuta in data 04/02/2020)

Procedura di selezione: valutativa
Territorio di riferimento: Regione Marche – Area cratere sismico*

Oggetto: Favorire lo sviluppo complessivo di uno o più settori produttivi attraverso l’apporto organizzativo degli imprenditori e degli altri rappresentanti del mondo agricolo più impegnati negli ambiti territoriali del cratere sismico.
Soggetti proponenti: Raggruppamenti di PMI che operano nel settore della produzione e/o della trasformazione e/o della commercializzazione dei prodotti agricoli, come prodotti in ingresso del processo di trasformazione.

I soggetti richiedenti, dunque, sono:

·        Soggetto Promotore

Soggetto che assume il ruolo di rappresentante per tutti gli operatori della filiera sulla base del contratto di filiera, e che deve presentare i seguenti requisiti:

–  essere iscritto alla CCIAA con sede operativa nella Regione Marche;

– deve raggruppare esclusivamente imprese che prevedono tra le attività dichiarate alla CCIAA, anche quella agricola;

·        Partecipanti alla filiera

Possono sottoscrivere il contratto di Filiera Agroalimentare:

– imprenditori agricoli, singoli o associati;

– associazioni di produttori;

– imprese di lavorazione, trasformazione e commercializzazione del settore agroalimentare;

– imprese commerciali di prodotti agroalimentari.

Dotazione finanziaria: € 8.100.000,00

Tipologia di agevolazione: contributo a fondo perduto

Entità del contributo e importo concedibile: i massimali per progetto sono stabili dai singoli bandi delle specifiche misure. Per l’intera filiera il contributo complessivo non può superare il 40% del fatturato cumulativo delle tre annualità previste da progetto integrato di filiera (PIF).

Per progetti di filiera il cui fatturato cumulativo di 3 anni non raggiungere € 200.000,00 non è ammesso alcun contributo.

Regime di aiuto: Reg. (Ue) n. 1305/2013

POR FESR MARCHE 2014-2020: PROMOZIONE DELLA RICERCA E DELLO SVILUPPO NEGLI AMBITI DELLA SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE

Aggiornamento termini per la presentazione delle domande: 10/03/2020

Tempistica: Le domande possono essere presentate entro e non oltre le ore 13:00 del 10/03/2020

Procedura di selezione: valutativa
Territorio di riferimento: Regione Marche
Oggetto: Favorire la qualità e la sostenibilità degli investimenti in ricerca industriale e sviluppo sperimentale negli ambiti definiti dalla strategia di specializzazione intelligente, al fine di potenziare la competitività e la capacità di attrazione del sistema produttivo regionale.
Soggetti proponenti
Possono presentare domanda le imprese micro, piccole, medie e grandi.

In particolare:

·        Linea di intervento 1: possono presentare domanda start up innovative e da PMI innovative, così come risultanti dal registro speciale della Camera di Commercio.

·        Linea di intervento 2: possono presentare domanda filiere tecnologico-produttive di imprese.

La partecipazione in filiere tecnologico-produttive è consentita a tutti i soggetti beneficiari purché comporti la collaborazione effettiva  fra almeno tre imprese con sede dell’investimento ubicata nel territorio delle Marche, indipendenti l’una dall’altra, cioè non associate e non collegate, di cui non più di una grande impresa e almeno una micro o piccola impresa.

La collaborazione dovrà essere formalizzata attraverso la stipula di un Accordo di partenariato, nella forma di contratto di rete, associazione temporanea di scopo o raggruppamento temporaneo.

Requisiti soggetti beneficiari:

1.      essere iscritte nel Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (CCIAA) territorialmente competente;

2.      essere attive e avere l’attività economica principale, come risultante dal certificato CCIAA alla data di presentazione della domanda, nelle attività economiche rientranti nelle sezioni identificate dai codici ATECO 2007 rientranti nell’Allegato 1 in calce alla Scheda Bando;

3.      essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti non essendo sottoposte a procedure di regolazione dell’insolvenza;

4.      avere la capacità amministrativa, finanziaria e operativa per la realizzazione del programma;

5.      avere la sede dell’investimento (sede legale o unità operativa) ubicata nel territorio delle Marche

Progetti finanziabili: Saranno ammessi alle agevolazioni i progetti che prevedono lo svolgimento di attività di ricerca industriale e/o di sviluppo sperimentale nelle traiettorie di sviluppo individuate con riferimento agli ambiti della “Strategia regionale per la ricerca e l’innovazione per la specializzazione intelligente”.