Cumulabile con l’incentivo per l’occupazione di giovani under 35

Tempistica: Per richiedere l’incentivo le aziende dovranno attendere le indicazioni di Inps, che lo renderanno operativo.

Procedura di selezione: valutativa
Territorio di riferimento:  L’incentivo spetta laddove la sede di lavoro, per la quale viene effettuata l’assunzione, sia ubicata nelle Regioni “meno sviluppate” (Basilicata, Calabria,Campania, Puglia e Sicilia), nelle Regioni “più sviluppate” (Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Provincia Autonoma di Trento, Provincia Autonoma di Bolzano, Toscana, Umbria, Marche e Lazio) o nelle Regioni “in transizione” (Abruzzo, Molise e Sardegna), indipendentemente dalla residenza del lavoratore.
Oggetto: Bonus occupazionale per le imprese che assumono giovani e disoccupati.
Soggetti proponenti: Possono presentare domanda i datori di lavoro privati.
Soggetti destinatari:
Sono soggetti destinatari le persone disoccupate  in possesso delle seguenti

caratteristiche:

a) lavoratori di età compresa tra i 16 anni e 24 anni;

b) lavoratori con 25 anni di età e oltre, privi di impiego regolarmente

retribuito da almeno 6 mesi

Tali soggetti non devono aver avuto un rapporto di lavoro negli ultimi 6  mesi con il medesimo datore di lavoro.

Agevolazioni:
Dotazione finanziaria:  € 329.400.000

Tipologia di agevolazione: contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, con esclusione di premi e contributi dovuti all’INAIL, per un periodo di 12 mesi a partire dalla data di assunzione.

Importo massimo concedibile:€ 8.060  su base annua, per lavoratore assunto, riparametrato e applicato su base mensile.

In caso di lavoro a tempo parziale il massimale è proporzionalmente ridotto.

Regime di aiuto: de minimis/in esenzione