Credito d’imposta edicole

Tempistica: Le domande possono essere presentate tra il 1° settembre ed il 30 settembre di ciascun anno.

Procedura di selezione:  valutativa
Territorio di riferimento: Territorio Nazionale
Oggetto: Credito di imposta agli esercenti attività commerciali che operano nel settore della vendita al dettaglio di giornali, riviste e periodici.
Soggetti proponenti, Possono presentare domanda:

·        esercenti attività commerciali che operano esclusivamente nel settore della vendita al dettaglio di giornali, riviste e periodici;

·        esercenti attività commerciali di vendita di merci abilitati alla vendita di quotidiani o periodici (punti vendita non esclusivi), a condizione che la predetta attività commerciale rappresenti l’unico punto vendita al dettaglio di giornali, riviste e periodici nel comune di riferimento;

·        imprese distributrici della stampa con riferimento a rivendite localizzate in comuni a bassa densità abitativa – meno di 5.000 abitanti – e in comuni con unico punto vendita (suddetta estensione della misura è stata introdotta con il Decreto Cura Italia del 17 marzo 2020).

Requisiti:

·        sede legale in uno Stato dell’unione europea o nello Spazio economico europeo;

·        residenza fiscale in Italia ovvero stabile organizzazione sul territorio nazionale, cui sia riconducibile l’attività commerciale cui sono correlati i benefici;

·        l’indicazione, per i punti vendita esclusivi,  del  codice  di classificazione ATECO 47.62.10 di cui al registro delle imprese;

·        l’indicazione, per i punti vendita non esclusivi, di  uno  dei seguenti codici di classificazione ATECO, di cui  al  registro  delle imprese:

1.      rivendite di generi di monopolio (codice 47.26);

2.      rivendite di carburante e di oli minerali (codice 47.30);

3.      bar, inclusi quelli  posti  nelle  aree  di  servizio  delle autostrade e all’interno di  stazioni  ferroviarie,  aeroportuali  e marittime (codice 56.3);

4.      strutture di vendita non specialistiche (codice 47.1);

5.      esercizi adibiti prevalentemente alla  vendita  di  libri  e prodotti equiparati, con un limite minimo di superficie  di  mq.  120 (codice 47.61).

Tipologia di agevolazione:  credito d’imposta

Importo massimo concedibile: € 4.000,00*

* Prima del Decreto Cura Italia l’importo massimo concedibile era di € 2.000,00.

Regime di aiuto: de minimis

Il credito di imposta è utilizzabile unicamente in compensazione mediante il modello F24. Ai fini della fruizione del credito di imposta è necessario indicare, in sede di compilazione del modello F24, il codice tributo 6913.