Fondoprofessioni, finanziamento dei piani formativi: aggiornamenti 2021

Oggetto: Finanziamento di piani formativi individuali e monoaziendali coerenti rispetto alle finalità del Fondo Nuove Competenze ANPAL.

Procedura di selezione: Valutativa (a sportello)

Territorio di riferimento: Territorio Nazionale

Tempistica: Le domande possono essere presentate a partire dal 13/01/2021 e fino ad esaurimento delle risorse.

Soggetti proponenti: Possono presentare domanda gli Studi professionali/Aziende aderenti al Fondo e che abbiano presentato istanza di accesso al Fondo Nuove Competenze (con esito favorevole da parte di ANPAL).

Soggetti destinatari
I destinatari dei piani formativi ammissibili sono i dipendenti degli Studi/Aziende aderenti al Fondo, interessati dagli accordi collettivi di rimodulazione dell’orario di lavoro, sottoscritti entro i termini previsti dalle disposizioni vigenti, per i quali viene versato il contributo di cui all’art. 12 della legge n. 160/1975, così come modificato dall’art. 25 della legge n. 845/1978 e s.m.i.

Non potranno essere destinatari dell’attività i lavoratori coperti da misure di integrazione salariale.

Progetti finanziabili
Sono finanziabili i piani formativi individuali e monoaziendali mirati allo sviluppo di nuove competenze volti a:

·         contribuire alla ripartenza degli Studi professionali/Aziende in seguito all’emergenza pandemica Covid-19, attraverso lo sviluppo di nuove competenze all’interno del personale;

·         operare in sinergia con il “Fondo Nuove Competenze” ANPAL, per offrire nuove opportunità ai propri aderenti.

Il piano formativo dovrà essere conforme e rispondente a quanto autorizzato dal Fondo Nuove Competenze Anpal.

I piani formativi dovranno essere progettati per conoscenze e competenze, prevedendo idonee attività di valutazione finalizzate al rilascio all’allievo di un’attestazione degli apprendimenti acquisiti trasparente e spendibile (conseguimento di una qualificazione EQF3 o 4).

I piani formativi dovranno includere i seguenti elementi:

·         Progetti finalizzati allo sviluppo delle competenze;

·         Obiettivi di apprendimento in termini di competenze dei soggetti destinatari del progetto;

·         Modalità di svolgimento dell’attività e relativa durata;

·         Numero di lavoratori coinvolti nell’intervento;

·         Numero di ore da destinare ai percorsi formativi per lo sviluppo delle competenze;

·         Fabbisogni del datore di lavoro in termini di nuove o maggiori competenze, in ragione di innovazioni organizzative, tecnologiche, di processo, di prodotto o servizi in risposta alle mutate esigenze produttive dell’impresa;

·         Eventuale riferimento alle competenze finalizzate all’incremento dell’occupabilità del lavoratore, anche in una logica di ricollocazione in altre realtà lavorative;

·         Modalità di valorizzazione del patrimonio di competenze possedute dal lavoratore, anche attraverso servizi di individuazione o validazione delle competenze;

·         Modalità di personalizzazione dei percorsi di apprendimento, sulla base della valutazione in ingresso;

·         Modalità di messa in trasparenza e attestazione delle competenze acquisite in esito ai percorsi e dei soggetti incaricati della messa in trasparenza e attestazione.

Il costo ora/allievo potrà essere al massimo pari a € 25,00. Il piano formativo può essere articolato in uno o più progetti.

Modalità formative ammissibili:

·         aula;

·         training on the job;

·         formazione a distanza sincrona.

Tipologia di agevolazione: contributo a fondo perduto

Importo massimo concedibile: € 10.000,00

Regime di aiuto: De minimis