Investimenti in Pmi e start-up innovative: pubblicato il decreto attuativo

Oggetto: Modalità di attuazione del nuovo incentivo per le persone fisiche che investono in startup e PMI innovative.

Procedura di selezione: Automatica

Territorio di riferimento: Territorio Nazionale

Tempistica: Le domande possono essere presentate dal 1/03/2021 al 30/04/2021

Soggetti proponenti  
Possono presentare domanda:

·         Gli investitori che effettuano investimenti in una o più start-up innovative o  PMI  innovative regolarmente  iscritte nell’apposita sezione speciale del registro delle imprese al  momento dell’investimento

Progetti finanziabili

L’agevolazione fiscale si applica  ai  conferimenti  in  denaro iscritti  alla  voce  del  capitale  sociale  e  della   riserva   da sovrapprezzo delle azioni o quote delle start-up innovative  e  delle PMI innovative, nonche’ agli investimenti in quote degli organismi di investimento collettivo del risparmio.

L’investimento agevolato puo’ essere effettuato dall’investitore anche indirettamente per il  tramite  di  organismi  di  investimento collettivo del risparmio che investono  prevalentemente  in  start-up innovative o PMI innovative.

L’accesso alla detrazione è subordinato al mantenimento dell’investimento per almeno 3 anni.

Si  considera  conferimento  in  denaro anche la compensazione dei  crediti  in  sede  di  sottoscrizione  di aumenti del capitale, ad eccezione dei crediti risultanti da cessioni di beni o prestazioni di servizi.

I conferimenti rilevano nel periodo d’imposta in corso alla data del deposito per l’iscrizione nel registro  delle  imprese  da  parte della  start-up  innovativa  o   della   PMI   innovativa   dell’atto costitutivo o della deliberazione di  aumento  del  capitale  sociale ovvero, se successiva, alla data del deposito  dell’attestazione  che l’aumento del capitale e’ stato eseguito

I  conferimenti  derivanti  dalla  conversione  di  obbligazioni convertibili rilevano nel periodo d’imposta in corso alla data in cui ha effetto la conversione.

Con riguardo alle  start-up  innovative  o  PMI  innovative  non residenti che esercitano nel territorio dello Stato  un’attivita’  di impresa mediante una stabile organizzazione, le agevolazioni spettano in relazione alla parte corrispondente agli incrementi del  fondo  di dotazione di dette stabili organizzazioni.

Le agevolazioni di cui al presente articolo non si applicano:

·         nel caso  di  investimenti  effettuati  tramite  organismi  di investimento collettivo del  risparmio  e  societa’,  direttamente  o indirettamente, a partecipazione pubblica;

·         nel  caso  di  investimenti  in  start-up  innovative  o  PMI innovative che operano nei settori  esclusi  dal regolamento de minimis

Tipologia di agevolazione: agevolazione fiscale concessa per investimenti agevolati ai sensi del regolamento  «de minimis»

Intensità dell’agevolazione: 50% dell’investimento effettuato

Importo massimo concedibile:
·         Investimento in start up innovative: € 100.000,00 per un ammontare di detrazione non superiore a € 50.000,00
·         Investimenti in PMI innovative: € 300.000, per un ammontare di detrazione non superiore a € 150.000,00

In caso  di  investimento di ammontare superiore a € 300.000,00 sulla  parte  eccedente  tale limite il soggetto investitore, in ciascun  periodo  d’imposta,  puo’ detrarre dall’imposta lorda un importo pari al 30% di  detta eccedenza nei limiti fissati dal regime de minimis (€ 200.000,00 nell’arco di tre esercizi finanziari).
Per i soci di societa’  in  nome  collettivo  e  in  accomandita semplice l’importo per il  quale  spetta  la  detrazione   e’ determinato in proporzione alle rispettive quote di partecipazione agli utili.
Qualora la detrazione sia di  ammontare superiore all’imposta  lorda,  l’eccedenza  puo’  essere  portata  in detrazione dall’imposta  lorda  sul  reddito  delle  persone  fisiche dovuta nei periodi di imposta successivi, non oltre il terzo periodo, fino a concorrenza del suo ammontare.

Utilizzo dell’agevolazione: l’agevolazione  e’  indicata  dal soggetto investitore nella  dichiarazione  dei  redditi  relativa  al periodo  d’imposta  in  cui  il   soggetto   stesso   ha   effettuato l’investimento nella impresa beneficiaria.
L’agevolazione spetta  a  condizione  che  gli investitori o  gli  organismi ricevano  e  conservino  una dichiarazione del legale  rappresentante  dell’impresa  beneficiaria, da rilasciare entro 30 giorni  dal   conferimento,   che   attesti l’importo dell’investimento, il codice COR  rilasciato  dal  registro nazionale degli aiuti e l’importo della detrazione fruibile.
Qualora l’esercizio delle start-up innovative, PMI innovative  o degli organismi di investimento collettivo del risparmio non coincida con il periodo di imposta dell’investitore e l’investitore riceva  la certificazione nel periodo di imposta  successivo  a  quello  in  cui l’investimento si intende effettuato, le agevolazioni  spettano a partire da tale successivo periodo d’imposta.

Regime di aiuto: De minimis