♦  LE MISURE DEL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO APPROVATE DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Il Consiglio dei Ministri si è riunito in data 28/02/2020 e ha approvato il decreto legge che introduce il primo pacchetto di misure che hanno l’obiettivo di sostenere tutte le imprese nelle zone rosse colpite dall’emergenza Coronavirus.

Di seguito le misure approvate:

·         rafforzamento dell’intervento del Fondo di garanzia per le PMI: potenziato il fondo, portato fino a 750 milioni di euro, dando priorità automatica di accesso alle imprese site all’interno della zona rossa, riconoscendo il massimo della garanzia concedibile (80%) e prevedendo la gratuità degli oneri della pratica.

La misura si applicherà anche alle PMI ubicate in aree limitrofe alla zona rossa ovvero a quelle appartenenti ad una filiera produttiva particolarmente colpita dall’emergenza;

·         sospensione fino al 30/04/2020 dei pagamenti dei premi assicurativi;

·         sospensione fino al 30/04/2020 dei pagamenti di bollette elettriche, idriche, gas e dei rifiuti;

·         sospensione fino al 30/04/2020 del diritto annuale e delle sanzioni amministrative dovuti alla Camera di Commercio;

·         proroga fino al 15/02/2021 dell’entrata in vigore delle procedure di allerta stabilite dal Codice delle crisi d’impresa per tutte le PMI;

·         sospensione fino al 31/12/ 2020 dei pagamenti dei mutui agevolati concessi da Invitalia, relativi soprattutto a imprenditoria giovanile e femminile;

·         proroga di tutti i bandi aperti per l’accesso alle misure incentivanti del Ministero dello Sviluppo Economico.

 

♦ LE MISURE ADOTTATE DAL MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

L’emergenza Coronavirus e il sostegno all’export  sono priorità  del  Comitato Agevolazioni di Simest  (composto da rappresentanti dei ministeri degli Affari esteri, Economia e Finanze, Sviluppo economico e delle Regioni) che ha deliberato, in data 28/02/2020,  misure in favore delle aziende  italiane beneficiarie dei finanziamenti agevolati per l’internazionalizzazione che sono state colpite dall’emergenza da nuovo Coronavirus, che prevedono:

·         un rifinanziamento di 350 milioni di euro del fondo rotativo 394  (gestito da Simest, per conto del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale) per i prestiti agevolati alle aziende esportatrici;

·         una moratoria di 6 mesi per i termini di presentazione di documentazione e rendicontazione per le iniziative di internazionalizzazione verso la Cina e altri Paesi che hanno subito rinvii;

·         il posticipo di 6 mesi dei periodi di pre-ammortamento e ammortamento del prestito concesso.