Ecobonus, ulteriori 20 milioni per l’acquisto di veicoli a ridotte emissioni

È stata aperta la nuova fase di prenotazione dei contributi per l’acquisto di veicoli nuovi a ridotte emissioni appartenenti alla categoria M1, omologati come autovettura e destinati al trasporto di persone.

Il 18 giugno si sono aperti i termini per prenotare l’ecobonus per i veicoli M1. Domande fino a fine anno. L’ecobonus è la misura promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico – e prevista dalla Legge di Bilancio 2019 – che offre contributi per l’acquisto di veicoli a ridotte emissioni.

 

A chi si rivolge

Destinatario dei contributi è chi acquista, anche in locazione finanziaria e immatricola in Italia veicoli di categoria M1, quindi auto, destinati al trasporto di persone, con almeno 4 ruote e al massimo 8 posti a sedere (oltre al sedile del conducente). Le auto devono essere nuove di fabbrica, produrre emissioni di CO2 non superiori a 70 g/km, essere state acquistate ed immatricolate in Italia dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2021. Infine, il prezzo (da listino prezzi ufficiale della casa automobilistica produttrice) dev’essere inferiore a 50mila euro compresi optional (IVA esclusa).

Quanto vale l’ecobonus

L’ammontare del contributo è differenziato sulla base di due fasce di emissioni e della circostanza per cui l’acquisto avvenga contestualmente alla consegna per la rottamazione di un veicolo della medesima categoria omologato alle classi Euro 1, 2, 3 e 4. L’ecobonus parametrato al numero dei grammi di biossido di carbonio emessi per chilometro in caso di contestuale rottamazione è pari a 2.500 euro se le emissioni sono comprese tra 21 e 70 g/KM, e a 6.000 euro se comprese tra 0 e 20 g/KM. In assenza di rottamazione varia anche il contributo, che è pari a 1.500 euro se le emissioni sono comprese tra 21 e 70 g/KM, e a 4.000 euro se comprese tra 0 e 20 g/KM.

 

Le novità del decreto Milleproroghe

Il Decreto Milleproroghe (DL 30 dicembre 2019, n. 162) ha introdotto alcune novità per 2 categorie di veicoli:

·         Veicoli di categoria L – Motocicli, ciclomotori e similari: anche per gli acquisti effettuati nell’anno 2020, vengono prorogati alle medesime condizioni i termini di prenotazione dei contributi Ecobonus. Sono disponibili 8 milioni di euro fino al 31 dicembre 2020;

·         Veicoli di categoria M1 – Autovetture: con l’introduzione dei veicoli Euro 0 vengono ampliate le classi ambientali dei veicoli di categoria M1 che possono essere rottamati. A seguito dei necessari adeguamenti tecnici della piattaforma, sarà possibile procedere con la rottamazione di tali veicoli.

Emergenza Covid-19 ed ecobonus

Il decreto rilancio ha previsto il rifinanziamento della misura: all’articolo 44 si prevede l’incremento del fondo di 100 milioni di euro per il 2020 e 200 milioni di euro per il 2021.