Considerata l’esigenza di non penalizzare le imprese ed altri soggetti beneficiari di contributi, incentivi, agevolazioni e benefici economici analoghi in questa difficile fase di emergenza, Finpiemonte S.p.A. rende noto il  differimento dei termini per adempimenti a carico di beneficiari sui bandi gestiti.

È  stato stabilito quanto segue:

i termini previsti per adempimenti a carico dei soggetti beneficiari nell’ambito dei procedimenti di concessione delle agevolazioni, la cui scadenza sia compresa fra il 23 febbraio 2020 ed il 31 dicembre 2020, sono prorogati per un periodo di 3 mesi dalla data della relativa scadenza;
gli adempimenti a carico di soggetti beneficiari per cui si dispone il differimento dei termini sono, a titolo esemplificativo:
termini per l’invio di documentazione da parte dei beneficiari (rendicontazioni, integrazioni documentali e controdeduzioni);
termini per la conclusione dei progetti/investimenti;
i beneficiari hanno comunque la possibilità di non avvalersi di tale differimento e adempiere agli obblighi previsti a loro carico nei termini originariamente previsti nei bandi e disciplinari.
Bandi  interessati dal provvedimento di differimento dei termini:

·         Bando per l’efficienza energetica e fonti rinnovabili nelle imprese;

·         Cluster di innovazione regionale;

·         Poli Innovazione – Linea A;

·         Poli Linea B;

·         Prism-e;

·         Pass – Programmi di accesso a servizi qualificati a sostegno dell’innovazione e alla realizzazione di Studi di fattibilità preliminari ad attività di ricerca industriale;

·         Piattaforma tecnologica Fabbrica Intelligente;

·         Piattaforma tecnologica Salute e Benessere;

·         Piattaforma tecnologica Bioeconomia;

·         Piattaforma tecnologica di filiera PiTeF;

·         Industrializzazione dei risultati della ricerca: IERREquadro;

·         SC-UP – supporto ai programmi di consolidamento e crescita delle startup;

·         Progetti per realizzazione, rafforzamento e ampliamento delle infrastrutture di ricerca pubblica – Infra P;

·         V-IR – voucher alle imprese per l’acquisizione di servizi qualificati e specialistici per la ricerca e innovazione presso infrastrutture di ricerca pubbliche e private (IR);

·         Progetti di ricerca e sviluppo nell’ambito manifatturiero – MANUNET (Manunet 16, Manunet 17, Manunet 18 e Manunet 19);

·         Sostegno alla ricerca nel settore mobilità elettrica – EMEurope;

·         Nanotecnologie e nuovi materiali – Incomera 2016;

·         Accesso al Fondo PMI;

·         Fondo Tranched Cover Piemonte.