Tempistica: Le domande possono essere presentate fino alle ore 23:59 del 05/06/2020

Procedura di selezione:  valutativa
Territorio di riferimento: Regione Piemonte
Oggetto:
Aiuti alle imprese agroindustriali attive nel settore della trasformazione e commercializzazione per  investimenti  in macchinari, impianti, attrezzature ed opere edili.
Soggetti proponenti:
Possono presentare domanda le imprese agroindustriali iscritte al registro delle imprese della CCIAA, attive nel settore della trasformazione e commercializzazione dei prodotti Allegato I del TFUE*, esclusi i prodotti della pesca (il prodotto finale ottenuto può non ricadere nell’Allegato menzionato).

Requisiti:

·         essere iscritte all’anagrafe agricola del Piemonte ed aver costituito il fascicolo aziendale;

·         almeno il 66% della materia prima trasformata e commercializzata dall’impresa deve essere di provenienza extra aziendale;

·         essere in condizioni di redditività economica;

·         rispettare gli standard previsti dalla legislazione in materia di sicurezza per i lavoratori, di ambiente, di igiene e di benessere degli animali.

Per investimenti concernenti la trasformazione di prodotti agricoli in prodotti non agricoli possono presentare domanda solamente le PMI (si precisa che per questa casistica sono esclusi dall’agevolazione gli investimenti connessi alla produzione di biocarburanti o all’energia da fonti rinnovabili).

Progetti finanziabili
Sono finanziabili i progetti relativi i seguenti investimenti:

·         investimenti rivolti all’introduzione di nuovi prodotti, di nuovi processi, di tecnologie  innovative, a rispondere a nuove opportunità di mercato, alla sicurezza alimentare, alla tracciabilità dei prodotti, alla tutela ambientale, all’aumento di sicurezza negli ambienti di lavoro;

·         investimenti per il risparmio idrico e per il trattamento delle acque reflue;

·         investimenti per rendere più efficiente l’uso dell’energia (investimenti per il risparmio energetico);

·         investimenti per l’approvvigionamento e l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili, sottoprodotti, materiali di scarto e residui e altre materie grezze non alimentari nelle industrie di trasformazione dei prodotti agricoli food e no food a fini di autoconsumo.

È esclusa dall’agevolazione la produzione di biocombustibili derivanti da produzione agricola dedicata. Non sono ammissibili gli investimenti connessi alla produzione di energia da fonti rinnovabili realizzati da PMI che trasformano prodotti agricoli in prodotti non agricoli.

Dotazione finanziaria:  € 13.230.495,25

Tipologia di agevolazione:  contributo a fondo perduto

Intensità dell’agevolazione:  40% delle spese ammissibili

L’intensità dell’agevolazione concessa alle PMI per investimenti concernenti la trasformazione di prodotti agricoli in prodotti non agricoli (fuori allegato I del TFUE) è pari al 10 % della spesa ammissibile (sono esclusi i progetti relativi a investimenti  relativi alla produzione di biocarburanti o energia da fonti rinnovabili).

Importo massimo concedibile: € 400.000,00

Per le PMI che intendono effettuare investimenti concernenti la trasformazione di prodotti agricoli in prodotti non agricoli il contributo massimo ottenibile è di € 100.000,00.
Regime di aiuto: de minimis