Oggetto: Sostenere la nascita e la crescita di imprese e iniziative no profit nel settore dell’industria culturale, creativa e turistica, che puntano a valorizzare le risorse culturali della Città Vecchia e delle aree limitrofe di Taranto.

Soggetti beneficiari: Possono presentare domanda le MPMI dell’industria culturale, creativa e turistica, inclusi i team di persone che vogliono costituire una società, e ai soggetti del terzo settore che vogliono realizzare i loro progetti di investimento nella Città di Taranto.
In particolare:
-l’incentivo Titolo II per la “Creazione di nuove imprese nell’industria culturale” finanzia:
• team di persone fisiche che vogliono costituire un’impresa, purché la costituzione avvenga entro 30 giorni dalla comunicazione di ammissione alle agevolazioni
• imprese costituite in forma societaria da non oltre 36 mesi, comprese le cooperative
– l’incentivo Titolo III per lo “Sviluppo delle imprese dell’industria culturale” finanzia:
• imprese costituite in forma societaria da non meno di 36 mesi, comprese le cooperative
– l’incentivo Titolo IV per il “Sostegno ai soggetti del terzo settore dell’industria culturale” finanzia:
• onlus
• imprese sociali
• organizzazioni di volontariato
• associazioni per la promozione sociale (APS)
Taranto Crea si rivolge anche alle reti d’impresa per progetti integrati. Ogni impresa appartenente alla rete deve presentare una domanda di agevolazione correlata a un solo programma di investimento. I requisiti di accesso, i criteri di valutazione, le spese ammissibili, la forma e l’intensità dell’aiuto sono quelle fissate nel titolo di competenza.

Agevolazioni:
INCENTIVO “CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE NELL’INDUSTRIA CULTURALE”:
Sono finanziabili programmi di spesa fino ad € 400.000,00.
Tipo di agevolazione: contributo a fondo perduto + finanziamento agevolato a tasso zero
Intensità dell’agevolazione:
• finanziamento agevolato a tasso zero, fino al 40% della spesa ammessa;
• contributo a fondo perduto fino al 40% della spesa ammessa.
In entrambi i casi il tetto delle agevolazioni è elevabile al 45% per i progetti presentati da imprese femminili, giovanili o in possesso del rating di legalità.
INCENTIVO “SVILUPPO DELLE IMPRESE DELL’INDUSTRIA CULTURALE”:
Sono finanziabili programmi di spesa fino ad € 500.000,00.
Tipo di agevolazione: contributo a fondo perduto + finanziamento agevolato a tasso zero
Intensità dell’agevolazione:
• finanziamento agevolato a tasso zero fino al 60% della spesa ammessa, elevabile al 65% in caso di impresa femminile o impresa giovanile o in possesso del rating di legalità;
• contributo a fondo perduto fino al 20% della spesa ammessa, elevabile al 25% in caso di impresa femminile o impresa giovanile o in possesso del rating di legalità.
INCENTIVO “SOSTEGNO AI SOGGETTI DEL TERZO SETTORE DELL’INDUSTRIA CULTURALE”:
Sono finanziabili programmi di spesa fino ad € 400.000,00.
Tipo di agevolazione: contributo a fondo perduto
Intensità dell’agevolazione: 80% della spesa ammessa, elevabile al 90% in caso di impresa femminile, o impresa giovanile o in possesso del rating di legalità.

Per le imprese che ne fanno richiesta, è disponibile anche un servizio di tutoring, fino ad un valore massimo di € 10.000,00.

Tempistica: le domande possono essere presentate dalle ore 12:00 del 07/06/2021.