Oggetto: sostenere i lavoratori autonomi dello spettacolo che prestano attività in modo continuativo sul territorio della Toscana, quale categoria professionale colpita dalla crisi economica in conseguenza della emergenza COVID-19.

Soggetti beneficiari:
lavoratori autonomi dello spettacolo operanti in modo continuativo sul territorio toscano, come di seguito indicati:
a) titolari di Partita IVA;
b) lavoratori autonomi occasionali.
Detti soggetti devono possedere inoltre i seguenti requisiti:
• essere residenti in un Comune della Regione Toscana;
• essere iscritto al Fondo Pensioni Lavoratori dello Spettacolo (FPLS);
• aver versato dal 1° gennaio 2019 alla data di entrata in vigore della legge regionale n. 3/2021, ovvero al 6 febbraio 2021, almeno 7 contributi giornalieri, al Fondo Pensioni Lavoratori dello Spettacolo (FPLS);
• aver operato sul territorio regionale negli anni 2019 e 2020;
• non essere percettore di redditi derivanti da pensione e/o da rapporti di lavoro dipendente a tempo indeterminato;
• non aver percepito nell’annualità 2019 un reddito lordo complessivo superiore ad € 35.000,00.


Progetti finanziabili: i soggetti beneficiari potranno, presentare, unitamente alla domanda di contributo erogabile in misura fissa – a titolo facoltativo – una proposta progettuale “finalizzata alla valorizzazione culturale e creativa dell’identità toscana” da realizzarsi anche in modalità multimediale. Deve trattarsi di una proposta inedita e che non abbia ottenuto precedenti finanziamenti regionali, con relazione illustrativa.

Agevolazioni: contributo a fondo perduto di importo in misura fissa sulla base del numero di domande risultate ammissibili. Importo massimo concedibile pari ad € 3.000,00. Nell’ipotesi in cui venga presentata una proposta progettuale e questa sia selezionata dalla Commissione di valutazione, il contributo, per un importo pari ad € 5.000,00 euro sarà erogato come “premialità”.

Tempistica: le domande possono essere presentate dalle ore 9:00 del 24/05/2021 fino alle ore 17:00 del 14/06/2021.