TOSCANA: SOSTEGNO ALLE COOPERATIVE DI COMUNITA’

Oggetto: Sostenere il rafforzamento e/o la creazione di servizi e attività di rete per le cooperative di comunità esistenti in Toscana.
Procedura di selezione: Valutativa a graduatoria.
Territorio di riferimento: Regione Toscana
Tempistica: Le domande possono essere presentate dalle ore 9:00 del 15/09/2020 fino alle 17:00 del 10/10/2020.

Soggetti proponenti, Possono presentare domanda:

Micro, piccole e medie imprese aventi la sede principale o almeno un’unità locale ubicata nel territorio regionale, costituite in forma di cooperative di comunità.

Ad ogni progetto dovranno dare adesione almeno cinque cooperative di comunità esistenti ovvero costituite. Alle reti possono aderire anche imprese che non siano cooperative di comunità, purché si tratti di MPMI.

Settori esclusi: Non sono ammissibili le domande presentate da cooperative agricole o della pesca di cui al codice Ateco A.

Progetti finanziabili: Sono finanziabili progetti di rafforzamento e/o creazione di servizi e attività di rete per le cooperative di comunità toscane.  I soggetti partecipanti dovranno presentare un progetto imprenditoriale finalizzato a soddisfare i bisogni della comunità locale in cui operano e, in particolare, a offrire servizi alle cooperative di comunità esistenti in Toscana. La proposta progettuale consisterà nella formulazione di un progetto che descriva analiticamente le varie fasi, compresa la descrizione dell’obiettivo da conseguire. La proposta progettuale comprende altresì un prospetto un piano finanziario (fonti/impieghi).

Durata: Il progetto dovrà essere avviato entro 30 giorni successivi alla data di comunicazione di ammissione al finanziamento e dovrà concludersi entro i 18 mesi successivi ed in ogni caso non oltre il 30/06/2022.

Spese ammissibili: Sono ammissibili tutte le spese per acquisto di beni e servizi – consulenze, tutoraggio, marketing, comunicazione e promozione, digitale e informatica, amministrazione, creazione di gruppi di acquisto, ecc. – utili al rafforzamento dei servizi delle reti.

In particolare, sono ammissibili le spese per: Investimenti:

• macchinari, attrezzature e arredi (anche usati);

• investimenti immateriali nella forma di acquisizione di servizi e consulenze qualificate quali servizi di tutoraggio ed accompagnamento alla realizzazione del progetto dell’attività d’impresa Liquidità:

• scorte di materie prime, semilavorati e/o prodotti finiti;

• spese generali (es. utenze, affitti, stipendi).

Spese escluse, Sono escluse le seguenti spese:

a) il pagamento in contanti dei giustificativi di spesa;

b) i giustificativi di spesa parzialmente quietanzati in sede di rendicontazione finale;

c) gli oneri di fidejussione connessi alla richiesta di erogazione a titolo di anticipazione;

d) spese per garantire il rispetto da parte dell’impresa della normativa in materia di sicurezza dei luoghi di lavoro;

e) spese per formazione professionale erogata al personale ed amministratori della cooperativa;

f) giustificativi di spesa emessi da soci/amministratori o coniugi/parenti/affini, entro il secondo grado, degli stessi; non sono altresì ammissibili i giustificativi emessi da società/imprese di cui i soci/amministratori (o loro coniugi/parenti/affini entro il secondo grado) sono soci/titolari.

Tipo di agevolazione: contributo a fondo perduto.
Intensità dell’agevolazione: 80% delle spese ammissibili