Provincia autonoma di Trento: incentivi straordinari per assunzioni a tempo indeterminato

Oggetto: contributi rivolti ai datori di lavoro che dal 14 dicembre 2020 al 30 giugno 2021 abbiano assunto o assumano un lavoratore a tempo indeterminato o trasformino il rapporto di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato.
Procedura di selezione: Valutativa (a sportello)
Territorio di riferimento: Regione Trentino Alto Adige – Provincia Autonoma di Trento
Tempistica: le domande possono essere presentate entro il 31/12/2021, trascorsi 6 mesi dalla data di assunzione a tempo indeterminato o dalla data di trasformazione del rapporto di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato.

Attenzione(!): I periodi di sospensione per cassa integrazione, congedo parentale e aspettative non retribuite superiori a 30 giorni continuativi, non vengono considerati ai fini del calcolo dei 6 mesi di assunzione e quindi la domanda dovrà essere presentata solo dopo che il lavoratore abbia svolto 6 mesi effettivi di lavoro. 

Soggetti proponenti – Possono presentare domanda i datori di lavoro:

·        aventi la sede dell’unità produttiva, dove il lavoratore che hai assunto dal 14 dicembre 2020 presti la sua attività lavorativa, in provincia di Trento

·        in regola, al momento della domanda, con il versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali e con la normativa sul collocamento mirato

·        non  siano stati destinatari, negli ultimi 5 anni a decorrere dalla data della domanda di verbali di accertamento in materia di lavoro, salute e sicurezza sul lavoro (puoi invece accedere al contributo nel caso in cui tu sia stato destinatario, negli ultimi 5 anni a decorrere dalla data della domanda di verbali di accertamento in materia di lavoro, salute e sicurezza sul lavoro interamente regolarizzati, o archiviati, o impugnati in sede giurisdizionale, o per i quali sia stata pronunciata una sentenza definitiva di accoglimento dell’opposizione).

SETTORE ESCLUSO: agricoltura

Soggetti destinatari: Il lavoratore deve essere residente in provincia di Trento, alla data di assunzione a tempo indeterminato o di trasformazione del tempo determinato a tempo indeterminato. Per la categoria dei  soggetti disabili  è richiesta, alla data di assunzione o di trasformazione, l’iscrizione agli elenchi della legge n. 68/1999.

Sono previste delle esclusioni all’accesso al contributo, qualora il lavoratore:

  • sia titolare o abbia maturato i requisiti della pensione anticipata o di vecchiaia;
    risulti aver avuto negli ultimi 6 mesi, con il medesimo datore di lavoro, un rapporto di lavoro a tempo indeterminato (questa esclusione si applica anche nel caso in cui il datore di lavoro, al momento della cessazione, presenta assetti proprietari sostanzialmente coincidenti con quelli del datore di lavoro che assume o risulta con quest’ultimo in rapporto di collegamento o controllo);
  • sia lo stesso datore di lavoro, il coniuge o il convivente o parente entro il secondo grado del datore di lavoro medesimo;
    nel caso di società non cooperativa o studio associato, sia il legale rappresentante, o un socio in posizione dominante, il coniuge o il convivente, o parente entro il secondo grado del legale rappresentante o dei soci medesimi;
  • nel caso di società cooperativa, associazioni e comitati con finalità mutualistiche, sia il legale rappresentante, il coniuge o il convivente o  parente entro il secondo grado delle stesso rappresentante legale.

 

Progetti finanziabili: il contratto di lavoro deve essere a tempo indeterminato o avere per oggetto la trasformazione del contratto di lavoro da tempo determinato in contratto a tempo indeterminato. Può essere incentivato anche il contratto di somministrazione a tempo indeterminato.

Il rapporto di lavoro agevolato deve avere avuto una durata di almeno 6 mesi.

Tipologie di contratti eslcusi:

·        contratto di apprendistato o per la conferma a scadenza del periodo formativo

·        contratto di lavoro domestico, a domicilio o intermittente