TRENTO E BOLZANO:  LE MISURE PER CONTRASTARE  L’EMERGENZA CORONAVIRUS

Anche le Province Autonome di Trento e Bolzano si preparano ad affrontare la situazione di emergenza determinata da COVID- 19 (Coronavirus):

BOLZANO

Bolzano intende fornire un sostegno finanziario alle cooperative di garanzia Garfidi e Confidi: la Provincia, infatti, di comune accordo con gli istituti bancari dellAlto Adige e le cooperative di garanzia  intendono fare ricorso a tutte le possibilità esistenti per ammortizzare le conseguenze economiche delle misure restrittive adottate per contenere la diffusione del Coronavirus.

Inoltre:

  • è stata concessa la proroghe per il rimborso dei prestiti finanziati dal fondo di rotazione;
  • è allo studio un pacchetto di azioni per integrare le misure governative che saranno adottate, per sostenere la sospensione, per le famiglie, del pagamento delle rate di mutuo per la casa.

 

TRENTO

La Provincia si è attivata con un Disegno di legge che contiene un set di misure per imprese, famiglie e lavoratori tra cui:

  • il differimentodel pagamento della prima rata dell’Imposta Immobiliare Semplice (IMS), dall’attuale 16 giugno 2020 alla scadenza della seconda (ovvero il 16 dicembre 2020), fermo restando la facoltà di effettuare il versamento secondo la scadenza ordinaria;
  • un maggiore coinvolgimento delle piccole e micro imprese nell’affidamento degli appalti per i prossimi due anni, grazie a criteri premianti che valorizzino la filiera corta e la territorialità;
  • il sostegno agli operatori economici tramite l’abbattimento degli interessia loro carico, per linee di credito (della durata di 12 mesi) contratte con banche e altri intermediari finanziari aderenti al Protocollo siglato con la Provincia. Il volume delle linee di credito accordabili è di circa 250 milioni di euro;
  • la semplificazione delle procedure per i contributialle imprese, sia  nella fase istruttoria che in quella dei pagamenti dei contributi.