Oggetto: Favorire l’insediamento di giovani agricoltori all’interno di un’impresa agricola.

Soggetti beneficiari: giovani agricoltori che si insediano per la prima volta in un’impresa agricola come capo azienda, o come corresponsabile nel caso di società. Sono considerate giovani le persone che alla data di presentazione della domanda di aiuto e alla data dell’insediamento hanno un’età compresa tra i 18 anni compiuti ed i 40 anni da compiere.
Requisiti soggetto beneficiario:
• avere adeguate qualifiche e competenze professionali
• essere agricoltore in attività

Progetti finanziabili: viene finanziato il primo insediamento da parte di giovani agricoltori in un’impresa agricola in qualità di capo d’azienda o corresponsabile (in caso di società).
Requisiti di ammissibilità:
a) l’insediamento deve essere già iniziato alla data di presentazione della domanda di aiuto ma che non è ancora del tutto completato. L’insediamento può iniziare al massimo 6 mesi, elevati a 18 mesi in sede di prima applicazione, prima della presentazione della domanda di aiuto. Tale periodo serve per le procedure di acquisizione dei terreni e per la preparazione del business plan.
L’insediamento deve avvenire in un’impresa con sede legale, fascicolo aziendale e centro aziendale in provincia di Trento.
Qualora il giovane agricoltore non si insedi come unico capo della stessa azienda, egli deve operare in condizioni equivalenti a quelle richieste a colui che si insedia come unico capo.
In caso di insediamento congiunto di più giovani all’interno di una compagine sociale, a ciascun giovane può essere concesso l’aiuto nello stesso PSR 2014-2020. In tal caso i giovani insediati condividono pienamente la corresponsabilità civile e fiscale e la pari facoltà decisionale. L’atto costitutivo delle società deve prevedere espressamente tali requisiti
b) l’azienda agricola deve avere fin dalla data di presentazione della domanda una dimensione economica minima pari a € 10.000,00; inoltre alla data di presentazione della domanda non deve superare una dimensione massima di € 150.000,00 euro
c) l’aiuto non è concesso nel caso in cui l’insediamento riguardi il subentro in un’azienda precedentemente condotta da un imprenditore agricolo di età inferiore a 50 anni compiuti che abbia in precedenza usufruito del premio di insediamento.
d) l’aiuto non può essere concesso a giovani che si insediano in imprese destinatarie di recuperi di contributi concessi e poi revocati, senza che sia intervenuta la restituzione degli stessi.

Agevolazioni: premio forfettario a fondo perduto pari ad € 40.000,00.

Tempistica: le domande possono essere presentate fino al giorno 15/07/2021.