PAGAMENTO COMPENSATIVO PER LE ZONE MONTANE  ANNUALITÀ 2020

Tempistica: Le domande possono essere presentate fino al 15/06/2020

Procedura di selezione: valutativa
Territorio di riferimento: Regione Umbria – Zone montane*

Oggetto: Favorire la permanenza della popolazione rurale nelle aree montane garantendo un utilizzo continuato delle superfici agricole.
Soggetti proponenti: Possono presentare domanda gli agricoltori in possesso dei seguenti requisiti:

·        essere attivi;

·        essere in possesso di un’azienda con una “superficie minima ammissibile all’impegno (SOI) ≥ ad un ettaro;

·        nel caso di aziende zootecniche, possesso di bestiame delle specie, bovini, ovicaprini ed equini corrispondente ad un carico minimo di 0,5 UBA per ettaro di SAU aziendale.

·        avere un fascicolo aziendale aggiornato;

·        condurre le superfici agricole per le quali si richiede l’agevolazione;  il possesso/detenzione dei terreni da assoggettare agli impegni, deve essere disponibile a titolo legittimo ed esclusivo nelle sole forme della proprietà, (anche in comunione dei beni), affitto, usufrutto, comodato e concessione da enti pubblici, fin dal momento dell’assunzione dell’impegno e di durata tale da coprire l’intero periodo vincolativo di un anno;

·        impegnarsi a mantenere l’attività agricola a far data dal 15/05/2020 fino al 14/05/2021.

Progetti finanziabili : L’agevolazione è finalizzata a compensare gli agricoltori  dei costi aggiuntivi e della perdita di reddito causati dagli svantaggi naturali e strutturali delle zone in cui operano, attraverso il pagamento annuale per ettaro di superficie.

Tipologia di agevolazione: indennità

PSR UMBRIA 2014-2020: INDENNITÀ NATURA 2000 – ANNUALITÀ 2020

Tempistica: Le domande possono essere presentate fino al 15/06/2020

Territorio di riferimento: Regione Umbria –  Aree Natura 2000*

Oggetto: Compensare gli svantaggi determinati dall’adozione dei vincoli contenuti nei Piani di gestione delle aree Natura 2000.
Soggetti proponenti: Possono presentare domanda gli agricoltori in possesso dei seguenti requisiti:

·        essere iscritti alla Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura con codice Ateco agricolo;

·        possedere una partita IVA con codice di attività agricolo;

·        essere attivi;

·        essere in possesso di un’azienda con una “superficie minima ammissibile all’impegno (SOI) ≥ ad un ettaro;

·        per le aziende zootecniche, il richiedente è tenuto a dimostrare il possesso esclusivo dei capi;

·        avere un fascicolo aziendale aggiornato;

·        condurre le superfici agricole per le quali si richiede l’agevolazione;  il possesso/detenzione dei terreni da assoggettare agli impegni, deve essere disponibile a titolo legittimo ed esclusivo nelle sole forme della proprietà, (anche in comunione dei beni), affitto, usufrutto, comodato e concessione da enti pubblici, fin dal momento dell’assunzione dell’impegno e di durata tale da coprire l’intero periodo vincolativo di un anno;

·        impegnarsi a mantenere l’attività agricola a far data dal 15/05/2020 fino al 14/05/2021.

Progetti finanziabili : L’agevolazione è finalizzata a compensare gli agricoltori  dei costi aggiuntivi e del mancato guadagno determinati dall’adozione dei vincoli contenuti nei Piani di gestione delle aree Natura 2000 in cui operano, attraverso il pagamento annuale per ettaro di superficie.

I divieti previsti dai diversi Piani di gestione delle aree Natura 2000 sono:

a)      Divieto assoluto di trasformazione dei pascoli mediante pratiche di miglioramento (trasemine), se non con germoplasma raccolto in situ;

b)     Divieto di spingere le colture entro una fascia di 3 metri dalle formazioni boschive;

c)      Divieto di utilizzo di fertilizzanti e pesticidi per una fascia di rispetto di 5 metri nel caso di habitat forestali, di 3 metri nel caso di habitat arbustivi ed erbacei e di 20 metri nel caso di habitat acquatici;

d)     Divieto di apertura e/o realizzazione di strade sui pascoli.

Tipologia di agevolazione: indennità