Tempistica: Le domande possono essere presentate fino al 08/05/2020

Procedura di selezione: valutativa
Territorio di riferimento: Regione Veneto
Oggetto:
Favorire la creazione e lo sviluppo della diversificazione delle imprese agricole.
Soggetti proponenti:
Possono presentare domanda gli imprenditori agricoli in possesso dei seguenti requisiti:

·         essere iscritti nel Registro Imprese presso la CCIAA;

·         essere iscritti nell’Anagrafe del Settore Primario;

·         condurre l’UTE ubicata nel territorio regionale;

·         le aziende zootecniche che svolgono attività di malga devono essere in possesso dello specifico codice identificativo della stessa.

Progetti finanziabili
Sono finanziabili i progetti relativi la realizzazione da parte dell’azienda agricola delle seguenti attività extra-agricole:

     I.            trasformazione di prodotti agricoli  (compresi nell’allegato I del TFUE, riportato in allegato) in prodotti non agricoli;

      II.            fattoria sociale;

    III.            fattoria didattica;

IV.            ospitalità agrituristica in alloggi e/o in spazi aziendali aperti quali agri-campeggi ed esclusivamente per le malghe, la somministrazione di pasti, spuntini e bevande;

  V.            turismo rurale;

   VI.            servizi ambientali svolti dall’impresa agricola per la cura e manutenzione di spazi non agricoli.

Per le attività da i) a v) gli interventi ammessi riguardano:

·         Interventi strutturali su beni immobili quali:

– ristrutturazione e ammodernamento di fabbricati finalizzati alla realizzazione di stanze e/o locali per lo svolgimento delle attività e/o al loro adeguamento agli standard previsti dalle norme specifiche anche ai fini dell’autorizzazione all’esercizio;

– ampliamenti a volume tecnico, nell’ambito di opere di ammodernamento o ristrutturazione dei fabbricati, necessari esclusivamente per gli adeguamenti tecnologici e igienico-sanitari e per l’eliminazione delle barriere architettoniche come previsto dagli atti progettuali approvati dall’autorità competente;

– sistemazione delle aree esterne che interessano l’attività. Non sono ammesse nuove costruzioni.

·         Acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature.

·         Acquisto o sviluppo di programmi informatici, realizzazione di siti internet e acquisizione di brevetti, licenze, diritti d’autore e marchi commerciali.

Per le attività di tipo vi)  gli interventi ammessi riguardano:

·         Acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature.

·         Acquisto o sviluppo di programmi informatici, realizzazione di siti internet e acquisizione di brevetti, licenze, diritti d’autore e marchi commerciali.

Dotazione finanziaria: € 9.500.000,00

Tipologia di agevolazione:  contributo a fondo perduto

Intensità dell’agevolazione:

Per ristrutturazione ed ammodernamento dei beni immobili

·         50% delle spese ammissibili nelle zone montane*

·         40% delle spese ammissibili nelle altre zone

Per acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature, acquisto o sviluppo di programmi informatici, realizzazione di siti internet e acquisizione di brevetti, licenze, diritti d’autore, marchi commerciali

·         45% delle spese ammissibili nelle zone montane

·         35% delle spese ammissibili nelle altre zone

Importo massimo concedibile: € 200.000,00  nell’arco di tre esercizi finanziari

Regime di aiuto:  de minimis

* Per fruire dell’intensità agevolativa per le zone montane, la domanda deve soddisfare i seguenti requisiti:

·          il 51% della superficie agricola utilizzata (S.A.T.) aziendale deve essere ubicata in zona montana (a tal proposito si richiama alla classificazione dell’Allegato al PSR Veneto 2014-2020 “Elenco dei comuni totalmente o parzialmente montani”, riportato in calce alla presente Scheda Bando);

·          l’operazione deve essere realizzata in zona montana;

·          le attrezzature e i macchinari devono essere ubicati/detenuti o utilizzati prevalentemente in zona montana.