POR FESR Abruzzo 2014-2020: Abruzzo Crea

13 milioni di euro disponibili per il bando, di cui 3 destinati all’area del cratere sismico, con un ipotesi di inventismento che può raggiungere oltre 100 milioni e circa 1300 aziende, questi i numeri significativi ed importanti del Bando “Abruzzo Crea“. L’opportunità rientra nel Fondo SAIM – “Fondo di Garanzia” – POR FESR ABRUZZO 2014 – 2020 Asse III Azione 3.6.1. e Asse IX Azione 3.6.1.

Abruzzo Crea: i dettagli principali del Bando

Tempistica: Le domande possono essere presentate dalle ore 12,00 del 28/06/2019 fino al 30/06/2023.

Oggetto: Gestire in modo unitario, flessibile e professionale gli strumenti finanziari regionali, facilitando il rapporto tra il sistema bancario e quello imprenditoriale

Soggetti proponenti: Possono presentare domanda le PMI che presentano i seguenti requisiti

·        essere regolarmente iscritte nel registro delle imprese della CCIAA territorialmente competente;

·        avere sede legale o unità operativa destinataria dell’intervento nella Regione Abruzzo;

 Non operare nei settori esclusi:

a.      pesca e dell’acquacoltura;

b.      produzione primaria dei prodotti agricoli;

c.      trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, quando: 1) l’importo dell’aiuto è fissato in base al prezzo o al quantitativo di tali prodotti acquistati da produttori primari o immessi sul mercato dalle imprese interessate; 2) l’aiuto è subordinato al fatto di venire parzialmente o interamente trasferito a produttori primari;

d.      esportazione verso paesi terzi o Stati membri;

e.      settori subordinati all’impiego preferenziale di prodotti interni rispetto ai prodotti d’importazione.

Agevolazioni
Tipologia di agevolazione: garanzia

Intensità dell’agevolazione: in misura percentuale diversa a seconda della fascia di valutazione in cui ricade il destinatario finale; in particolare:

a) Fascia 1: potrà essere concessa una garanzia pari al 50% dell’importo di ciascuna operazione finanziaria erogata;

b) Fascia 2: potrà essere concessa una garanzia fino al 70% dell’importo di ciascuna operazione finanziaria erogata;

c) Fascia 3: potrà essere concessa una garanzia fino all’80% dell’importo di ciascuna operazione finanziaria erogata.

Regime di aiuto: de minimis