Per promuovere lo sviluppo economico del territorio e l’occupazione, la Regione Umbria ha pubblicato un nuovo bando che grazie a significative agevolazioni vuole favorire la creazione di nuove imprese e il lavoro autonomo.

All’atto della presentazione della domanda le imprese devono essere già giuridicamente costituite a partire dal 1/01/2018 nella forma di società commerciali, società cooperative, imprese individuali, lavoratori autonomi titolari di partita IVA, società tra professionisti iscritti ad albi professionali

Regione Umbria: in arrivo misure per favorire la nascita di nuove imprese

Tempistica: Le domande possono essere compilate dalle ore 10.00 del 10/09/2019 e fino alle ore 12.00 del 16/12/2019 ed inviate dalle ore 10.00 del 16/09/2019 alle ore 12.00 del 16/12/2019

Territorio di riferimento: Regione Umbria

Oggetto: Promuovere lo sviluppo economico del territorio e l’occupazione tramite interventi volti a favorire la creazione di nuove imprese anche tramite l’autoimpiego e il lavoro autonomo

Soggetti proponenti: Possono presentare domanda le PMI aventi sede operativa nel territorio della Regione

Progetti finanziabili: Sono finanziabili progetti imprenditoriali rientranti nella produzione di beni, fornitura di servizi, commercio anche in forma di franchising, artigianato.

Tipologia di agevolazioni:

a) Finanziamento sotto forma di anticipazione da un minimo di euro 25.001,00 ad un massimo di euro 50.000,00 per la copertura, fino al 75%, di una spesa complessiva, al netto di IVA ed oneri accessori, compresa tra un minimo di € 33.335,00 ed un massimo di € 66.666,67.

La spesa complessiva deve essere destinata:

a1) per almeno il 70% ad investimenti,

a2) per un massimo del restante 30% a spese correnti.

Il finanziamento può essere concesso ed erogato senza l’acquisizione di garanzie a tutela del rimborso e deve essere restituito in quote semestrali costanti senza interessi secondo un piano di ammortamento della durata massima di sette anni oltre ad un anno di preammortamento.

b) Contributo a fondo perduto fino ad un massimo di euro 3.500,00 denominato “Pacchetto qualificazione”, per la copertura, fino al 70% della spesa al netto d’IVA relativa alla formazione professionale mirata alla qualificazione del titolare o dei soci dell’impresa ovvero all’acquisizione di consulenze ad elevato contenuto specialistico ad esclusione della consulenza relativa all’elaborazione del progetto imprenditoriale.

Il presente contributo potrà essere erogato solo contestualmente all’erogazione del finanziamento di cui alla lettera a) o successivamente, entro comunque 12 mesi dalla valuta di accredito dell’anticipazione nel conto corrente del beneficiario.

Regime di aiuto: de minimis.

Per Maggiori informazioni su questo ed altri Bandi, basta compilare il form dedicato. La Direzione Commerciale Profima sarà lieta di rispondere ai questi e ad informarvi su tutte le opportunità di finanziamento attualmente in essere.