Emilia Romagna: contributi per la riduzione di emissioni

Tempistica: Le domande possono essere presentate fino alle ore 13:00:00 del 02/12/2019

Procedura di selezione: valutativa
Territorio di riferimento: Regione Emilia-Romagna
Oggetto: Favorire l’applicazione delle tecniche più efficaci per il miglioramento ambientale in termini di inquinanti azotati, principalmente ossidi di azoto e ammoniaca, derivanti da allevamenti zootecnici esistenti.
Soggetti proponenti: Possono presentare domanda le imprese agricole, in forma singola o in forma associata, che utilizzano effluenti di allevamento e/o digestato, prodotto utilizzando anche matrici zootecniche.

Rientrano in questa categoria le imprese che hanno una comunicazione attiva di utilizzazione agronomica, nonché i detentori di contratti di cessione di effluenti zootecnici o digestato:

a)      Cooperative;

b)      Consorzi di scopo;

c) Comunioni a scopo di godimento, aventi ad oggetto macchinari/attrezzature destinati ad un impiego interaziendale nell’ambito delle imprese agricole costituenti la comunione stessa, che potranno aderire per la realizzazione di investimenti di interesse comune.

Sono esclusi enti pubblici e loro associazioni.  I soggetti potranno presentare progetti singoli o progetti collettivi.

Requisiti:

·        risultare iscritti ai registri della CCIAA:

– in caso di ditta individuale, l’esercizio dell’attività agricola, come riportato nell’iscrizione alla CCIAA, deve risultare quale attività primaria;

– in caso di impresa costituita in forma societaria, l’esercizio dell’attività agricola, con riferimento all’oggetto sociale, deve risultare in forma esclusiva; l’attività di gestione dell’energia rientra tra l’attività connesse e come tale non può superare il 50% dell’attività complessiva;

·        risultare iscritti all’Anagrafe regionale delle Aziende Agricole con posizione debitamente validata e fascicolo dematerializzato;

·        essere in regola con gli obblighi relativi alla normativa ambientale, in particolare, quelli inerenti all’Autorizzazione Integrata Ambientale o, se del caso, l’Autorizzazione Unica Ambientale, ovvero l’autorizzazione alle emissioni per via generale e l’utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento.

Tipologia di agevolazione: contributo a fondo perduto

Intensità dell’agevolazione:

·        40% delle spese ammissibili, nel caso di progetti presentati da un’unica impresa agricola;

·        60% delle spese ammissibili, nel caso di progetti collettivi;
60% delle spese ammissibili, nel caso di progetti integrati che prevedono la realizzazione degli investimenti abbinati agli impegni al tipo di operazione 10.1.02, “Gestione effluenti”. Per ottenere tale maggiorazione, i soggetti richiedenti devono essere beneficiari del tipo di operazione 10.1.02, a valere sul bando di cui alla deliberazione n. 2042 del 13 dicembre 2017, con impegni in corso di validità