Liguria, aiuti in regime de minimis per creazioni di agriturismi e fattorie didattiche

Tempistica: Le domande possono essere presentate nelle 2 fasce temporali che seguono:

  • 1° fascia: dal 15/01/2019 al 15/03/2019
  • 2° fascia: dal 15/01/2020 al 16/03/2020

Territorio di riferimento: Regione Liguria

Oggetto: Investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra-agricole

Soggetti proponenti: Possono presentare domanda gli agricoltori in attività.

Progetti finanziabili: Sono oggetto di finanziamento gli investimenti necessari alla creazione o al miglioramento delle seguenti attività extra-agricole:
a) Attività agrituristiche;
b) Attività didattiche finalizzate alla divulgazione dei metodi di coltivazione e allevamento tradizionali e della “vita rurale” (fattorie didattiche).

1. Immobili:
1.1 per i campi di azione a), b):
1.1.1 adeguamento edilizio dei fabbricati da adibire alle extra agricole individuate al punto campo di azione lettere a), b):
1.1.1.a opere edili di recupero dei fabbricati aziendali esistenti riconducibili agli interventi di manutenzione straordinaria o restauro e risanamento conservativo o ristrutturazione edilizia (Legge regionale 16/2008);
1.1.1.b realizzazione e/o adeguamenti degli impianti igienico sanitari e/o tecnologico funzionali. Per gli interventi che riguardano gli impianti termici deve essere prevista l’introduzione di tecnologie innovative volte al risparmio energetico e alla utilizzazione di fonti energetiche rinnovabili.
1.2 per il campo di azione a):
1.2.1 sistemazioni di aree esterne da destinare a piazzole per la sosta in spazi aperti di tende, roulottes e caravan;
1.2.2 realizzazione di strutture sportive (le realizzazioni ad esempio:
campo tiro con l’arco-campo di bocce- campo polivalentepercorso sportivo- piscina –maneggio-laghetto per pesca sportiva devono essere sempre dimensionate all’attività agrituristica esercitata dall’azienda nel rispetto delle vigenti normative);
1.2.3 realizzazioni di percorsi sportivi/escursionistici/ricreativi all’interno dell’azienda agricola.
1.3 per i campi di azione a), b):
1.3.1 creazione dei servizi igienici per gli agricampeggi e le fattorie didattiche (compresi i prefabbricati purché realizzati con materiali naturali).
1.4 per il campo di azione b):
1.4.1 realizzazioni di percorsi didattici.

2. macchinari o attrezzature:
2.1 per tutti i campi di azione acquisto o leasing, con patto di acquisto, di nuovi macchinari e attrezzature (per le peculiarità di questi investimenti, fanno parte delle attrezzature gli arredamenti necessari per svolgere queste attività).

3. investimenti immateriali:
3.1 per tutti i campi di azione acquisto di programmi informatici.

Progetti non finanziabili: Non sono ammesse le seguenti voci di spesa, elencate a titolo esemplificativo:
– acquisto di terreni;
– interventi effettuati su fabbricati ad uso abitativo privato;
– opere di manutenzione ordinaria;
– acquisto e/o realizzazione di prefabbricati sia fissi che mobili (come ad esempio bungalow o casette di legno) e di fabbricati, ad eccezione degli investimenti previsti al punto 1.3.1;
– realizzazione di tettoie e/o pergolati non in aderenza agli edifici;
– prestazioni volontarie non retribuite (lavori in economia);
– realizzazione di recinzioni metalliche con o senza cordoli in muratura;
– acquisti relativi a materiali di consumo;
– acquisto di animali, piante annuali e la loro messa a dimora;
– acquisto di teleria da cucina e biancheria in genere, comprese lenzuola, coperte, cuscini, asciugamani, tendaggi;
– acquisto di posateria e stoviglieria;
– acquisto di quadri, stampe e riproduzioni in genere, sopramobili;
– impianti di allarme e sorveglianza;
– investimenti allocati in territori extra regionali;
– interventi previsti da altre misure del Piano di Sviluppo Rurale;
– interessi passivi;
– stipula di polizze fidejussorie;
– IVA, altre imposte, oneri e tasse.

Retroattività: No

Agevolazioni:
Tipologia di agevolazione: contributo a fondo perduto
Intensità dell’agevolazione: 50%
Regime di aiuto: de minimis.

Documentazione:

  • Visura camerale aggiornata
  • Preventivi di spesa

La Profima Srl si riserva la facoltà di richiedere, attraverso i suoi progettisti, documentazione ulteriore e aggiornata ai fini della progettazione.