Tempistica: Le domande possono essere presentate entro il 14/12/2018. La domanda deve essere presentate prima della data di inizio del tirocinio.

Territorio di riferimento: Regione Toscana – Comuni di Livorno, Collesalvetti, Rosignano Marittimo, Capraia, Piombino, Suvereto, San Vincenzo, Campiglia marittima, Sassetta.

Oggetto: Fronteggiare la crisi del mercato del lavoro che interessa le aree di crisi complessa dell’Area costiera livornese e di Piombino

Soggetti proponenti: La domanda di contributo può essere presentata da soggetti ospitanti, privati o pubblici, aventi sede operativa in uno dei Comuni delle aree di crisi complessa dell’Area costiera livornese e di Piombino

Soggetti destinatari: Destinatari dei tirocini oggetto del contributo sono:

  • soggetti in stato di disoccupazione residenti o domiciliati in un comune rientrante nelle aree di crisi complessa dell’Area costiera livornese e di Piombino e non beneficiari di strumenti di sostegno al reddito.

Progetti finanziabili: Vengono finanziati interventi atti a fronteggiare la crisi del mercato del lavoro che interessa le aree di crisi complessa dell’Area costiera livornese e di Piombino, sostenendone la ripresa sociale, economica e produttiva attraverso l’attivazione di misure formative di politica attiva che permettano ai disoccupati con maggiore difficoltà di inserimento lavorativo un contatto diretto con il mondo del lavoro, accrescere le conoscenze e competenze professionali e di orientarsi verso scelte consapevoli di reinserimento nel mondo del lavoro.
Sono esclusi dal contributo:

  • i tirocini finalizzati all’inclusione sociale, all’autonomia delle persone e alla riabilitazione di cui alle Linee Guida approvate dalla Conferenza Stato Regioni in data 22/1/15, in favore di persone prese in carico dal servizio sociale professionale o dai servizi sanitari competenti;
  • i tirocini attivati da imprese in ottemperanza a quanto previsto dalla DGR n. 72/2016 in relazione all’obbligo di attivazione di almeno un tirocinio non curriculare nell’ambito dei progetti ammessi a un contributo maggiore di 100.000,00 euro a valere su tutti i fondi europei e regionali;
  • i tirocini attivati in favore di persone straniere non residenti nella UE del 7/04/2015 che abbiano ottenuto il permesso di soggiorno per lo svolgimento del tirocinio.

Retroattività: No.

Agevolazioni: Il contributo è destinato alla copertura parziale o totale del rimborso spese da corrispondere al tirocinante. L’importo del contributo è stabilito in € 500,00 mensili.

Documentazione: 

  • Convenzione sottoscritta dal soggetto promotore e dal soggetto ospitante;
  • Progetto formativo sottoscritto dal tirocinante, dal soggetto ospitante e dal soggetto promotore;
  • Copia di un documento di identità del legale rappresentante del soggetto ospitante in corso di validità;
  • Copia di un documento di identità del tirocinante in corso di validità.

La Profima Srl si riserva la facoltà di richiedere, attraverso i suoi progettisti, documentazione ulteriore e aggiornata ai fini della progettazione.