Tempistica: Le domande possono essere presentate dal 1/12/2018 al 28/12/2018

Territorio di riferimento: Regione Trentino Alto Adige – Provincia Bolzano

Oggetto: Aiuti a favore di imprese operanti nella Provincia di Bolzano nella trasformazione e commercializzazione nel settore vinicolo

Soggetti proponenti: Possono presentare domanda imprese di trasformazione e di commercializzazione operanti in Provincia di Bolzano nella filiera vitivinicola e che occupano meno di 750 persone o il cui fatturato annuo non supera 200,00 milioni di euro.

Progetti finanziabili: Sono incentivabili l’acquisto di nuove macchine, attrezzature o contenitori, compresi i programmi informatici e gli occorrenti allacciamenti e montaggi. Gli investimenti devono riguardare l’introduzione, la trasformazione, la refrigerazione, lo stoccaggio, la preparazione adatta al mercato, l’etichettatura, il confezionamento dei prodotti previsti nell’allegato VII, parte II del regolamento (UE) n. 1308/2013.
La spesa ammissibile minima per singola domanda di aiuto ammonta:

  • 50.000,00 euro per microimprese,
  • 100.000,00 euro per piccole e medie imprese,
  • 200.000,00 euro per tutte le altre imprese.

I massimali dei costi ammissibili per singola impresa possono ammontare fino a 5,00 milioni di euro nel periodo di programmazione 2019 – 2023. In ogni caso possono essere presentate iniziative con costi ammissibili non superiore a 1,0 milione di euro per anno e richiedente.

Progetti non finanziabili: Non sono incentivabili:

  1.  semplici investimenti di sostituzione,
  2. investimenti biennali,
  3. investimenti che già beneficiano di altri contributi pubblici,
  4. investimenti di macchine e di attrezzature per la meccanizzazione nei vigneti,
  5.  acquisto tramite leasing,
  6.  tini in legno con capienza inferiore ai 1000 litri,
  7.  autovetture e mezzi interni ed esterni di trasporto e/o di elevazione e/o di pulizia, incluso i carrelli elevatori,
  8. costi per la fornitura del bene,
  9.  fatture emesse antecedentemente al rilascio della domanda sul portale SIAN,
  10. forniture di beni e servizi non giustificati da fatture,
  11. IVA, sconti e lavoro proprio non retribuito,
  12. costi di ammortamento,
  13. interessi passivi,
  14. la sostituzione di oggetti già incentivati prima della scadenza della prescritta destinazione d’uso di 5 anni,
  15. un sistema di scaffale semplice senza evidenza di un miglioramento delle condizioni di conservazione

Retroattività: No

Agevolazioni: L’aiuto ammonta per le microimprese, le piccole e le medie imprese fino al 20 % delle spese ammesse per contenitori, macchinari, attrezzature ed impianti. In relazione alla disponibilità delle risorse finanziarie la percentuale dell’aiuto può essere elevata fino al 40% delle spese ammesse. Per tutte le altre imprese la percentuale dell’aiuto è dimezzata (10%)

Documentazione:

  • Visura camerale aggiornata
  • Preventivi di spesa

La Profima Srl si riserva la facoltà di richiedere, attraverso i suoi progettisti, documentazione ulteriore e aggiornata ai fini della progettazione.