Segnatevi questa data, 12 settembre 2019. Questa è la dead line di uno dei bandi più interessanti dell’anno: alle ore 20:00,infatti, ci sarà il cut-off per il finanziamento Eurostars. Il bando è stato creato per rafforzare e sostenere le PMI con un’alta propensione alla ricerca e sviluppo, che pianificano di sviluppare un prodotto, un processo o un servizio innovativo accendendo a nuovi mercati e alla cooperazione internazionale.
Sono a disposizione fino a 200.000 euro per ogni progetto e il tasso di finanziamento a fondo perduto arriva fino al 50%

Bando Eurostars: come ottenere il contributo

Tempistica: Le domande possono essere presentate fino alle ore 20:00 del 12/09/2019
Territorio di riferimento:Unione Europea
Oggetto:Grazie al programma Eurostars le PMI, anche italiane, con una forte propensione alla ricerca e allo sviluppo possono accedere a finanziamenti fino a € 200.000,00. Il bando mira a creare una rete di piccole e medie imprese, supportare progetti di sviluppo di idee altamente innovative e favorire la cooperazione internazionale tra le aziende.

Tipologia di agevolazione: contributo a fondo perduto

Intensità dell’agevolazione: fino al 50% delle spese ammissibili

Nello specifico:

a)     Per le imprese, gli enti di ricerca privati (che non abbiano i requisiti di organismo di ricerca) e tutti gli altri soggetti privati, tranne quelli individuati nella successiva lettera b):

a.1) Ricerca industriale: 20% dei costi ammissibili;

a.2) Sviluppo sperimentale: 10% dei costi ammissibili.

Per i progetti presentati da piccole e medie imprese, l’intensità del contributo aumenta del 10% per le medie imprese e del 20% per le piccole imprese.

b)     per le università, gli enti pubblici di ricerca, gli organismi di ricerca (pubblici e privati) e gli altri soggetti pubblici:

b.1) Ricerca industriale: 50% dei costi ammissibili;

b.2) Sviluppo sperimentale: 25% dei costi ammissibili.

Importo massimo concedibile: € 200.000,00