Bando PiTeF: si parte il 15 Luglio

Piattaforma Tecnologica di Filiera, tre parole che dette in questo modo potrebbero significare poco o nulla ai più,  invece dietro a questi termini si nasconde un mondo di opportunità.

Prima di tutto è giusto chiarire un concetto: cosa si intende per Piattaforma Tecnologica di Filiera? Iniziamo con Il termine “Piattaforma” che può rappresentare cose diverse in contesti diversi e si presta bene in varie accezioni tecnologiche e non. Sinteticamente, Una piattaforma favorisce la creazione e/o lo sfruttamento di qualcosa partendo non da zero, ma dalla base fornita appunto dalla piattaforma. Nel caso di una Tecnologica di Filiera, diventa evidente lo scopo: creare nuovi sviluppi ed integrazioni tecnologiche partendo dalla base costituita dalla filiera stessa.

La Regione Piemonte si è resa protagonista del Bando Pitef  che sostiene progetti di ricerca industriale e/o progetti di sviluppo sperimentale svolti da Piattaforme Tecnologiche, finalizzati alla creazione di nuovi prodotti, processi produttivi, servizi, al fine di contribuire allo sviluppo delle imprese (in specie piccole e medie) che operano in specifiche aree scientifiche e tecnologiche.

La Fase 1 per la presentazione delle domande, parte tra pochissimo: il 15 Luglio 2019. 

Regione Piemonte: i dettagli principali del Bando Pitef

Tempistica: La procedura di presentazione della domanda è articolata in due Fasi.

  1. Fase 1. Manifestazione di interesse, prenotazione dei fondi e autorizzazione alla presentazione della domanda: a partire dal 15/07/2019Valutazione Manifestazione di interesse e incontro: attivazione (secondo l’ordine cronologico di ricezione delle PEC) di un incontro diretto tra il Comitato di Valutazione e il/i proponente/i, finalizzato a verificare in via preliminare la sussistenza di requisiti di idoneità della candidatura.
  2. Fase 2.  Presentazione della domanda: dopo la ricezione da parte della capofiliera/leader della comunicazione ufficiale di Finpiemonte di ammissione alla Fase 2, è necessario procedere con la presentazione telematica della domanda

Oggetto: La misura sostiene progetti di ricerca industriale e/o progetti di sviluppo sperimentale svolti da Piattaforme Tecnologiche, finalizzati alla creazione di nuovi prodotti, processi produttivi, servizi, al fine di contribuire allo sviluppo delle imprese (in specie piccole e medie) che operano in specifiche aree scientifiche e tecnologiche. E’ previsto l’obbligo di assunzione mediante contratto di apprendistato in alta formazione e ricerca.

Tipologia di agevolazione: contributo a fondo perduto

Regime di aiuto: Regime in esenzione

Intensità dell’agevolazione: segue tabella riepilogativa

Tipologia beneficiario Tipo attività ESL MAX Misura ESL MAX Misura
Piccola impresa Ricerca industriale  

50%

 

 

55%

 

Sviluppo

sperimentale/     dimostratore

Media impresa Ricerca industriale 40% 45%
Sviluppo

sperimentale/    dimostratore

Grande impresa Ricerca industriale 30% 35%
Sviluppo

sperimentale/         dimostratore

Organismi di ricerca Ricerca industriale,

Sviluppo

sperimentale/    dimostratore

60%  

 

Sei interessato a questo bando e non sai come fare? Scrivi ad info@profima.it, la nostra area commerciale sarà lieta di rispondere ai tuoi dubbi