Innovazione Sostantivo Femminile 2019, è uno dei Bandi più attesi della Regione Lazio e in questo articolo andremo nel dettaglio dell’opportunità per capire chi può partecipare, quali sono le tempistiche e l’entità delle risorse stanziate. Al fine di valorizzare il Bando, è stato aperto anche un canale Youtube nel quale poter visualizzare un video Contest sull’argomento.

Profima ha scelto questo breve video estremamente significativo:

L’agevolazione mira, infatti, a promuovere la nascita di nuovi  progetti imprenditoriali innovativi da parte delle donne, dando il giusto valore al capitale umano femminile grazie alla creatività nei processi produttivi, nelle soluzioni organizzative e nei servizi.

Sono finanziabili i progetti relativi l’adozione di una o più nuove tecnologie o soluzioni digitali, o processi e sistemi di innovazione aziendali, quali:

·        tecnologie digitali e/o soluzioni tecnologiche consolidate che permettono di elaborare, memorizzare/archiviare dati, anche in modalità multilingua, utilizzando risorse hardware/software distribuite o virtualizzate in rete in un’architettura di cloud computing, quali ad esempio: realtà aumentata, wearable wireless devices e body area network, text e data mining, micro-nano elettronica, IoT (Internet of Things), piattaforme di erogazione servizi, internet e web 2.0, social media, eCommerce, eSupply Chain, GIS (Geographic Information System), new media, editoria digitale, piattaforme per la condivisione e il riuso di contenuti, sistemi di tracciabilità per l’autenticazione di prodotti e l’ottimizzazione di processi logistici;

·        processi e sistemi di automazione industriale per il miglioramento della qualità del processo produttivo e dei prodotti (ad esempio macchine a controllo numerico), anche in termini di sicurezza e sostenibilità (riduzione impatto ambientale, riduzione utilizzo risorse, quali ad esempio energia e acqua);

·        processi e sistemi produttivi flessibili, quali sistemi robotizzati “intelligenti”, interfacce evolute uomo-macchina, sistemi di programmazione e pianificazione intelligente dei compiti, in particolare per il miglioramento dell’efficienza energetica dei processi;

·        processi e sistemi di fabbricazione digitale, inclusa l’adozione di tecnologie digitali avanzate a supporto dei processi produttivi (ad esempio stampa 3D, prototipazione rapida, ecc.).

Tutti i Progetti di cui sopra devono:

·        essere realizzati da PMI femminili in forma singola (ad ogni MPMI può essere finanziato un unico Progetto);

·        essere realizzati nel territorio del Lazio;

·        non risultare completati alla data di presentazione della domanda;

·        non riguardare attività imprenditoriali che rientrino nei Settori Esclusi;

·        non riguardare attività imprenditoriali che hanno ottenuto un sostegno da un programma operativo cofinanziato dai Fondi SIE interessata dal programma.

Innovazione Sostantivo Femminile: fino a 40.000 € a fondo perduto

Tempistica: Le richieste di contributo devono essere presentate esclusivamente seguente la seguente procedura

1.      PRIMO PASSO – calcolo del punteggio in base ai criteri di selezione (si veda a riguardo l’Allegato 1 in calce la presente Scheda Bando);

2.      SECONDO PASSO – compilazione del Formulario sul Portale GeCoWEB: a partire dalle ore 12:00 del 10/09/2019 fino alle ore 12:00 del 12/11/2019;

3.      TERZO PASSO – invio a mezzo PEC della domanda e dei suoi allegati: a partire dalle ore 12:00 del 11/09/2019 e fino alle ore 18:00 del 12/11/2019.

Territorio di riferimento: Regione Lazio
Oggetto: Sostenere lo sviluppo di imprese femminili che presentino progetti caratterizzati da elementi di innovatività, promuovendo la creatività e la valorizzazione del capitale umano femminile attraverso il supporto a soluzioni ICT nei processi produttivi delle PMI.

Spese Ammissibili:

– minimo € 15.000,00
– massimo € 32.000,00

Retroattività: Si. Sono ammissibili le spese sostenute a partire dal 01/01/2019.

Tipologia di agevolazione: contributo a fondo perduto

Intensità dell’agevolazione: compresa tra il 50% e l’80% delle spese ammissibili

Importo massimo concedibile: € 40.000,00

Regime di aiuto: de minimis

 

Per Maggiori informazioni su questo ed altri Bandi, basta compilare il form dedicato. La Direzione Commerciale Profima sarà lieta di rispondere ai questi e ad informarvi su tutte le opportunità di finanziamento attualmente in essere.